Restar giovani è questione di testa

Restar giovani è questione di testa

4.0

di Olivier de Ladoucette


  • Prezzo: € 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Qual è la chiave della longevità? Come si fa a restare in buona salute e in forma fino a tarda età? Olivier de Ladoucette ci rassicura sul fatto che non sta scritto da nessuna parte come sarà la nostra vecchiaia: non dipende tutto dalla genetica né dalla storia personale precedente. Ma molto si può fare grazie allo stile di vita, già a partire dai quarant'anni. I fattori che maggiormente contribuiscono a un buon invecchiamento sono di carattere psicologico, e riconducibili a un atteggiamento curioso, positivo e intraprendente verso la vita e di cura verso se stessi. Senza essere fatalisti né improvvisarsi medici, è bene allora saper mediare le esigenze del corpo e quelle della mente, con moderazione, saggezza e seguendo alcune regole di comportamento. È importante prendersi cura del corpo, con l'aiuto di sport, diete e abitudini sane; ma anche una più positiva disposizione mentale si può apprendere con la pazienza, l'esercizio e la meditazione. Non bisogna dimenticare che il cervello è l'organo che invecchia meno rapidamente, può anche rigenerarsi e ha bisogno di allenamento costante per l'intelligenza e la memoria. Fondamentale è poi l'armonia con il mondo circostante: è bene coltivare una vita sociale e affettiva, mantenere viva la sessualità, stimolare la creatività e l'iniziativa.


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Restar giovani è questione di testa, 11-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Oh, finalmente un saggio come si deve che affronta un argomento complesso come la longevità, scorrevole e chiaro, per chi, "vecchiarel canuto e bianco", si accosta a quella che gli orientali chiamano terza parte della vita (e loro ne vedono quattro) è foriero di elementi riflessivi (alcuni ovvi, altri meno) e soprattutto affronta il problema per porre le basi di una risoluzione. Le regole base rimangono ovvie (salute, amicizia e interesse), ma vengono ben shakerate. Perché, come conclude, "mentre ai bambini si insegna a crescere, non viene fatto nulla per insegnare agli adulti ad invecchiare"
Ritieni utile questa recensione? SI NO