€ 22.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il re dello spazio infinito. Storia dell'uomo che salvò la geometria

Il re dello spazio infinito. Storia dell'uomo che salvò la geometria

di Siobhan Roberts

5.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Rizzoli
  • Traduttore: Didero D.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2006
  • EAN: 9788817011785
  • ISBN: 8817011789
  • Pagine: 283
  • Formato: rilegato
Imparare il linguaggio della geometria afferma Brian Greene, autore dell'Universo elegante "è probabilmente il modo migliore per preparare le conquiste scientifiche di domani." Sotto questo aspetto, Donald Coxeter, il più grande studioso di geometria del XX secolo, è uno degli uomini che hanno maggiormente contribuito al progresso scientifico. Vissuto in un'epoca in cui la forte tendenza alla ricerca dell'astrazione e del formalismo in matematica aveva portato a un'emarginazione della geometria classica - lo studio delle figure e delle loro proprietà, basato sull'elemento visivo e sull'intuizione-, Coxeter ha dedicato tutta la sua lunga carriera ad approfondire, a difendere e a diffondere quella disciplina di cui era innamorato, salvandola dall'oblio a cui pareva ormai destinata e aprendole la strada di nuove, inattese applicazioni. Nel Re dello spazio infinito, Siobhan Roberts ci presenta un ritratto di questo "genio irregolare", dai suoi primi lavori adolescenziali fino all'ultima conferenza tenuta all'età di novantacinque anni. Il quadro che ne emerge è quello di un uomo capace di cogliere la bellezza della geometria in ogni aspetto della natura, dalle bolle di schiuma ai ciuffi degli ananas.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Il re dello spazio infinito. , 12-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' la biografia di Cox, tra i massimi matematici che il 900 annoveri tra le sue fila. Questa è la sua biografia, che percorre tutti i novantacinque anni di vita dell'uomo che da solo mantenne viva la fiammella della geometria classica nel corso del XX secolo. Avviso subito che il testo non è affatto pensato per un matematico, ma piuttosto per una persona che vede i matematici come una strana genìa, buona soamente per ricavarci su usa serie di gustosi aneddoti, di cui in effetti il libro è infarcito. Il risultato finale, almeno dal mio punto di vista, è piuttosto deludente, anche perché il testo divaga qua e là senza riuscire a seguire un percorso continuo - non che Coxeter abbia avuto chissà quale vita turbolenta, essendo rimasto per piu di sessant'anni a Toronto - e non fa capire la sua importanza nel panorama mondiale; insomma, la Roberts ha perso un'occasione. La traduzione è scorrevole, anche se a pagina 277 il cerchio di cui si parla è "dei" (non "a") nove punti: ma è anche vero che non fa parte del curriculum di geometria che ti insegnano a scuola o all'università.
Ritieni utile questa recensione? SI NO