€ 17.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Razorama

Razorama

di Enrico Brizzi

1.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
Bruno, Valentine, Marcel e Sheila hanno deciso di compiere insieme su un catamarano la traversata dal Kenia al Madagascar. Uniti reciprocamente da legami intensi e non del tutto limpidi, i quattro sembrano sospesi in un'atmosfera in cui ogni problema, ogni turbamento svanisce. L'unica ombra sempre presente è quella del destino che attende Marcel allo sbarco sull'isola: dovrà sposare un'ereditiera locale, figlia di un potente candidato alle elezioni presidenziali. Una strada segnata, che compromette la sua stabilità mentale aprendo le porte a una devastante follia.

Note su Enrico Brizzi

Enrico Brizzi è nato il 20 novembre del 1974 a Bologna. Suo padre è docente universitario di Storia Moderna e sua madre è insegnante. Dopo il diploma di maturità, conseguito al Liceo Galvani di Bologna, si iscrive all’Università, dove ha modo di seguire alcune lezioni tenute da Umberto Eco. Non ancora ventenne, compie il suo esordio letterario, pubblicando il romanzo “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” (1995). Il romanzo è divenuto in breve un caso editoriale, sia per gli aspetti commerciali, sia per l’impatto sul costume giovanile, rendendo l’esordio di Brizzi uno dei più clamorosi nella storia recente della narrativa italiana. Dal romanzo, nel 1996, è stato anche tratto un film omonimo. Nello stesso anno in cui è uscito il film tratto dal suo primo libro, Brizzi pubblica la sua seconda opera, “Bastogne”, opera pulp che di fatto sancisce l’ingresso di Brizzi nella corrente letteraria italiana degli scrittori Cannibali. Due anni dopo, nel 1998, pubblica il terzo romanzo, “Tre ragazzi immaginari”, che assieme alle due precedenti opere compone la trilogia della giovinezza. A queste opere ne sono seguite molte altre, tra romanzi, racconti brevi e graphic novel, rendendo Brizzi uno dei giovani autori più rappresentativi del panorama narrativo italiano. Enrico Brizzi è inoltre famoso per i lunghi viaggi a piedi che ha deciso di intraprendere, spesso percorrendo il cammino dei pellegrini del medioevo (Canterbury-Roma e Roma-Gerusalemme).
 

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Razorama e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  1.0 (1 di 5 su 1 recensione)

1.0Noiosissimo, 12-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Finisci di leggerlo e pensi "ma quanto è simile alla 'la linea d'ombra' ". Infatti parla anch'esso di un viaggio in mare, sia ben inteso, lo scenario è completamente diverso, ma finita la lettura non c'è molto da ricordare. Molto lento e noioso, soprattutto nelle sue infinite descrizioni. Da leggere se proprio non c'è altro in casa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO