€ 17.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il ragazzo sbagliato

Il ragazzo sbagliato

di Willy Russell

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Scala stranieri
  • Traduttore: Giagheddu A. E.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2002
  • EAN: 9788817870573
  • ISBN: 8817870579
  • Pagine: 501
  • Formato: rilegato
Raymond Marks è un ragazzo normale, che proviene da una famiglia normale (o normalmente disastrata), e vive in una normale cittadina dell'Inghilterra settentrionale. Ma un malaugurato incidente durante la ricreazione scolastica - nel corso di un gioco lungo il canale con la partecipazione di quindici ragazzi, un imprecisato numero di mosche e una parte intima dell'anatomia maschile - lo trasforma all'improvviso in Ragazzo Cattivo, un pericoloso asociale, un caso clinico. E così Raymond viene indotto, dall'ottusità e dal rifiuto di coloro che lo circondano, a considerarsi un "ragazzo sbagliato", condannato alle scuole speciali, agli ospedali psichiatrici, all'emarginazione.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Il Libro Giusto, 26-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Splendido romanzo d'esordio del commediografo e paroliere inglese Willy Russel, ("Son of Blood") . Narrato in prima persona, è la storia di Raymond Marks, adolescente come tanti, travolto (e sconvolto) da un turbine di equivoci che faranno di lui "il ragazzo sbagliato". Commedia agrodolce, non priva di un umorismo dirompente, eppure commuovente e straziante.
Vivamente consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0consigliato a tutti i fan degli Smiths, 24-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Raymond è un bambino vittima di genitori che scambiano un suo innocente gioco per una terribile perversione. Ha un nonna che lo sostiene ed una madre che si lascia convincere che suo figlio non sia normale. E così lo addentra nel mondo della psicoterapia, finendo per sentirsi anche lui un ragazzo sbagliato. Sogna di fuggire, di conoscere il suo mito Morrissey, il cantante degli Smiths, a cui scrive le sue lettere. E anche nella sua fuga troverà solo persone sbagliate.
Ritieni utile questa recensione? SI NO