€ 15.30€ 18.00
    Risparmi: € 2.70 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Racconti matematici

Racconti matematici

di C. Bartocci (a cura di)

5.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Data di Pubblicazione: agosto 2006
  • EAN: 9788806183219
  • ISBN: 8806183214
  • Pagine: XXVIII-301
  • Formato: rilegato

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Alcuni scrittori di valore sono anche stati matematici di professione: da Omar Khayyam a Bram Stocker, da Lewis Carroll a Alexander Solzenicyn. E non è raro che in alcuni romanzi ci siano pagine dedicate alla matematica o con matematici protagonisti. In questa antologia vengono però raccolti solo quei racconti che per intero ed esplicitamente si sono ispirati al mondo della matematica (per tema o struttura del racconto). Due storie di Borges ispirate a quei "libri di logica e matematica letti ma non perfettamente compresi", l'integrazione matematica come integrazione razziale in Pynchon o il rapporto tra uomo e donna sotto forma di anello di Moebius in Cortázar. Tra gli altri racconti si ricordano quelli di Calvino, Buzzati, Huxley, Cheever e McEwan, Saramago, Del Giudice, Voltolini, Musil. Uno spazio particolare è riservato alla fantascienza, che con la matematica ha spesso mostrato grandi affinità.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Super consigliato, 31-03-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa raccolta di racconti è stata una sorpresa. Ha, come oggetto comune, la matematica e la geometria, e il libro è suddiviso in tre parti. Raccoglie varie tipologie di racconti: alcuni mi sono sembrati noiosi e incomprensibili, perché citavano teorie a me ignote, mentre altri sono stati molto interessanti. Fantasia e matematica sono un binomio molto interessante, e penso che sarebbe una lettura adatta ai ragazzi delle superiori che non sopportano i numeri e la geometria solida. Il tema è innovativo, perché la matematica è spesso associata a qualcosa di astruso e astratto, invece la lettura risulta a tratti anche divertente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO