In questo progresso scorsoio. Conversazione con Marzio Breda

In questo progresso scorsoio. Conversazione con Marzio Breda

5.0

di Andrea Zanzotto


  • Prezzo: € 13.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Emergenze climatiche e crisi ambientali, conflitti per l'energia e fondamentalismi religiosi, turbocapitalismo in panne ed eclissi degli idiomi minori: agli esordi del nuovo millennio, ci troviamo immersi in un "tempo che strapiomba", si aprono nuove difficili sfide, che stiamo affrontando inconsapevoli. Una certa teoria del progresso, sordida e indifferente all'etica, rischia di portarci verso l'autodistruzione. Sono riflessioni come queste ad angosciare oggi Andrea Zanzotto, maestro di coscienza, oltre che autore di versi fra i più importanti e profetici del Novecento. In queste conversazioni, frutto di una lunga amicizia e consuetudine, il poeta ripercorre con Marzio Breda la propria esperienza umana, culturale e creativa. Soprattutto, tratta alcuni temi chiave del nostro presente, quando è più che mai necessario riscoprire il passato per sondare il futuro: paesaggio e linguaggio, storia e memoria, fede e politica, eros e psicoanalisi...

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Andrea Zanzotto:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Conversazione fondamentale, 14-07-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Una delle più lucide visioni della realtà contemporanea, con riflessioni profonde sull'ieri e sul domani del mondo, a partire dal contesto Veneto, da una lunga biografia, da una immensa cultura e da una grande lungimiranza poetica. Delle conversazioni essenziali, quelle tra Breda e Zanzotto, per capire il nostro oggi alla luce del nostro ieri, per intravedere un po' di domani, nelle sue storture e nelle sue speranze, pur poche ma immancabili, come trapela anche dall'ultima coeva raccolta di versi ("Conglomerati").
L'importanza di questo libro - che dà voce a un poeta con l'inusuale linguaggio dell'intervista - nell'asfittico panorama italiano odierno è testimoniata anche dagli attacchi che esso ha ricevuto di recente da parte di autorità politiche (da sempre restie alle dure verità dei poeti), come l'allora (2009) presidente del Veneto Galan, che ha definito "sbagliati", se letti politicamente, i giudizi del poeta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO