Cerca
 
Start
 

Quattrocento

Quattrocento

2.0

di Susana Fortes


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 8.50
  • Risparmi: € 1.50 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 9 beenz o più.   Scopri come
Aggiungi al carrello

Descrizione

Firenze, aprile 1478. Sono giorni terribili, quelli che seguono il fallimento della congiura ordita dalla famiglia Pazzi contro i Medici. Firenze è assetata di sangue, decisa a punire con la tortura o con la morte chiunque abbia partecipato alla cospirazione. Al sicuro nel suo palazzo, Lorenzo il Magnifico viene a sapere dei cadaveri gettati in Arno, delle decapitazioni, dei linciaggi. È la città intera che vendica l'assassinio di suo fratello Giuliano e che si consegna nelle sue mani, rendendolo potente come non mai. Però Lorenzo non sa che i fili di quella congiura sono stati tirati da personaggi molto più influenti della famiglia Pazzi. E ignora di essere lui stesso un burattino nelle mani della Storia... Firenze, oggi. Sono in pochi a conoscere Pierpaolo Masoni, pittore rinascimentale dallo stile e dall'animo tormentati. E Ana Sotomayor, dottoranda in Storia dell'arte, è arrivata a Firenze proprio per capire qualcosa di più su questo oscuro personaggio, che esercita su di lei un fascino singolare. Le sue appassionate ricerche si appuntano su uno dei quadri più controversi di Masoni, in restauro nei laboratori degli Uffizi, e su una serie di quaderni in cui il pittore racconta nei dettagli la propria esistenza e gli eventi che hanno segnato la storia di Firenze alla fine del XV secolo, tra cui la congiura dei Pazzi. D'un tratto, però, Ana diventa oggetto di minacce e ricatti e si ritrova a temere per la propria vita e per quella delle persone a lei care.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: Quattrocento
  • Autore: Susana Fortes
  • Traduttori: Vallone M., Stoppani R. C.
  • Editore: TEA
  • Collana: I grandi
  • Data di Pubblicazione: Luglio 2009
  • ISBN: 8850219849
  • ISBN-13: 9788850219841
  • Pagine: 384
  • Reparto: Narrativa > Thriller
  • Formato: brossura

Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su Quattrocento e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 3 recensioni)


1.0Sconclusionato, 09-10-2014
di V. Rasi - leggi tutte le sue recensioni

Le premesse di questo romanzo erano ottime, e l'intrigo partiva con buonissimi propositi (indagare sulla congiura dei Pazzi), ma il tutto è risultato decisamente inconcludente.
La narrazione della vita della ricercatrice si alterna in modo fastidioso con il racconto dei fatti della fine del Quattrocento, e a volte questo continuo spostamento di punto di vista disturba veramente: si è costretti a leggere un capitolo dedicato alla sciatta vita della protagonista nella sua quotidianità, mentre si vorrebbe solo abbandonarsi alle vicende della Firenze dei Medici!
Il ritmo non ha mai alti e bassi, è sempre lentissimo e il colpo di scena non c'è mai. Anche il finale non è chiaro, tanto che il libro risulta sconclusionato. È il primo libro che mi capita di non aver voglia di continuare a leggere: rimaneva sul tavolo perché non avevo interesse a scoprire come finiva. Peccato!


Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0Tutto ebbe inizio a Firenze il 26 Aprile 1478, 14-11-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di F. Manzetti - leggi tutte le sue recensioni

Essendo fiorentina sarò di parte: sono stata attratta dalla stupenda copertina e dall'idea di poter conoscere meglio la mia magnifica città, come è successo per Parigi con "Il codice da Vinci" e Roma con "Angeli e Demoni" di Dan Brown; nonostante anacronismi, sviste o leggerezze più o meno perdonabili, ho apprezzato la ricostruzione della Firenze medicea e le atmosfere che si respirano tra le pagine di questo romanzo.
Mi aspettavo che i tanti indizi lasciati lungo la strada portassero ad un colpo di scena, che l'autrice avesse un asso nella manica; invece troppi dubbi sono rimasti irrisolti... Finale caotico.


Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


1.0Quattrocento, 23-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di G. Mucci - leggi tutte le sue recensioni

Dare un voto così basso ad un libro non è che mi piaccia tanto ma questo è veramente noioso, pesante e inconcludente. Anche il finale è pessimo.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO