€ 8.32€ 18.50
    Risparmi: € 10.18 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La quarta cantica

La quarta cantica

di Patrizia Tamà

4.0

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Arcobaleno
  • Data di Pubblicazione: giugno 2010
  • EAN: 9788804602132
  • ISBN: 8804602139
  • Pagine: 351
  • Formato: rilegato
Una giovane donna si aggira in stato confusionale per la stazione di Firenze. Non ricorda più nulla: chi è, come si chiama, perché è lì. Eppure non è una vagabonda qualsiasi. Lo intuisce il misterioso clochard che la soccorre. E se ne rendono subito conto i medici dell'Ospedale di Santa Maria Nuova, dove viene ricoverata. Grazie alle cure di un medico che pareva aspettarla come un dono, comincerà presto a dissolversi la nebbia che le riempie la mente e lei vedrà a poco a poco riemergere se stessa, l'identità che credeva perduta. Scoprirà così di essere una studiosa di materie dantesche, inglese ma di origini italiane, giunta a Firenze sulle tracce di un segreto antico, che da settecento anni scorre nell'ombra come un fiume sotterraneo. Ricorderà di chiamarsi Beatrice. Ma le sue sono ricerche pericolose, conducono in Germania, in Turchia, e possono costare la vita, perché non è la sola a dare la caccia a una verità dirompente. Ci sono uomini mossi dal fanatismo che non si fermeranno davanti a nulla. La Grande Opera del più grande poeta, il testo più sibillino della letteratura universale, denso di significati simbolici, alchemici, profetici, potrebbe essere incompleta. "Inferno", "Purgatorio", "Paradiso" sarebbero soltanto il preludio a una conclusione ulteriore - e sconvolgente - della "Divina Commedia". Davvero il Sommo Dante concepì una Quarta Cantica? E di che cosa si tratta? Davvero la occultò perché fosse consegnata ai posteri in un'epoca finalmente pronta alle sue rivelazioni?

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 5 recensioni)

4.0E se esistesse veramente..., 18-01-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante l'inizio non molto chiaro, dopo il terzo capitolo si inizia a delineare la storia in maniera abbastanza scorrevole e interessante per quello che riguarda Dante e l'immenso significato della sua opera, non trascurando lo svolgere delle azioni. Ricorda un po' lo stile Dan Brown ma, tutto sommato, è da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La quarta cantica, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro mi incuriosiva davvero tanto e devo dire che si è rivelato una lettura piacevole e scorrevole. Ci sono naturalmente alcune cose che non mi sono piaciute, ma, dicendole, rischierei lo spoiler, quindi aspetto altre opinioni per discuterne.
In questo libro la Divina Commedia viene vista come grande opera alchemica, ove l'alchimia è intesa in chiave spirituale, cioè un percorso di rinascita e miglioramento interiore dal quale l'uomo esce purificato. Strani personaggi sono alla ricerca della parte mancante dell'opera di Dante, quella che spiegherebbe come ottenere la trasmutazione alchemica finale; altri vogliono invece che rimanga celata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0coinvolgimento, 07-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
libro coinvolgente e di facile lettura ed interpretazione anche per chi non è appassionato di letteratura.
consigliatissimo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0ottimo debutto!, 22-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Dante Alighieri è stato non solo il più grande poeta della nostra letteratura ma è anche musa ispiratrice per molti scrittori che attorno a lui e alle sue opere concepiscono nuovi romanzi: è così anche per Patrizia Tamà. Il suo romanzo ti trasporta sulle tracce del Grande Poeta alla ricerca della "grande opera". I colpi di scena sono garantiti!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non molto convincente, 20-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sul piano storico risulta essere un romanzo molto avvincente ed interessante, ma dal punto di vista scenografico sembra riprendere moltissimo la trama del filone di Dan Brown. Nonostante il tutto La quarta Cantica risulta essere un romonzo di un'estrema facilità di lettura e di facile interpretazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO