€ 11.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Quando la religione non era ancora noiosa. Eremiti, asceti, stiliti: le incredibili avventure e le divertenti imprese dei padri del deserto

Quando la religione non era ancora noiosa. Eremiti, asceti, stiliti: le incredibili avventure e le divertenti imprese dei padri del deserto

di Hans C. Zander

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: Saggi
  • Traduttore: Zeni R.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2003
  • EAN: 9788811597315
  • ISBN: 8811597315
  • Pagine: 278
Vivevano la religione come scoperta ed esperienza estrema. Eremiti erranti oppure domiciliati in una grotta. Stiliti che abitavano in cima a una colonna, trasformando la loro rinuncia in spettacolo. Asceti che si ritiravano nei deserti meno ospitali, popolati di fantasmi e belve feroci. Hans Conrad Zander studia e propone al lettore un ritratto dei padri del deserto, protagonisti dei primi secoli del cristianesimo.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Quando la religione non era ancora noiosa, 06-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Storia dissacrante dei padri del deserto. Diverte e appassiona, a tratti, la loro ricerca ascetica, alla ricerca costante e folle dell'estremo. Alla fine della lettura non si può non provare un po' di simpatia per questi "atleti dello spirito", ed io non ho potuto ignorare una certa -lontana- parentela tra la loro vita e quella che viviamo noi, in moderni conventi superlusso. La vita comunitaria è la stessa, il legame di prossimità e distanza tra l'eremo e il mondo è simili, la ricerca di un grande silenzio anche.

Eppure, nella descrizione che ne fa Zander, pare che nella vita di questi eremiti, asceti e monaci ci fosse un grande assente: Dio. Le loro performance spirituali sembrano motivate più dalla voglia di stupire che di seguire il Signore... A volte, seduti sulle loro alte colonne, forse si ricordavano anche loro che è la fede che salva e che tutti i loro portenti non valgono nulla senza la carità...

Questo Zander non lo racconta, ma, magari, i padri del deserto, oltre ad essere dei fenomeni da baraccone, avevano anche una vita spirituale da raccontare... o magari no...
Ritieni utile questa recensione? SI NO