€ 10.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il qualunquista. Guglielmo Giannini e l'antipolitica

Il qualunquista. Guglielmo Giannini e l'antipolitica

di Carlo M. Lomartire

3.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar storia
  • Data di Pubblicazione: marzo 2010
  • EAN: 9788804590910
  • ISBN: 8804590912
  • Pagine: 185
  • Formato: brossura
Il 27 dicembre 1944, nella Roma da poco liberata dall'occupazione tedesca, va in edicola il primo numero di uno smilzo ma combattivo e spregiudicato settima "L'Uomo qualunque", fondato e diretto da un brillante giornalista e commediogr napoletano, Guglielmo Giannini, la cui linea politica si riassume nel motto "Non ci rompete le scatole!". Il vasto consenso ottenuto dal giornale spinge Giannini, sincero democratico, di sentimenti repubblicani e liberali, a "scend in campo" con la fondazione del "Fronte dell'Uomo qualunque", che ottiene una cospicua rappresentanza in Parlamento. Ma la stagione qualunquista sarà destinata a vita breve. Carlo Maria Lomartire ricostruisce, in modo avvincente e con dovizia di particolari, la curiosa vicenda politica e privata di Guglielmo Giannini, personaggio istrionico, straordinario oratore, grande comunicatore e penna brillante, che seppe dare voce alle opinioni dell'uomo della strada, inventando, oltre sessant'anni fa, l'antipolitica.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Le origini del qualunquismo, 20-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Carlo Maria Lo Martire scrive la biografia di Guglielmo Giannini, eccentrico giornalista contro corrente e molto napoletano che, nell'immediato dopoguerra, fonda un giornale "L'Uomo qualunque" in cui accoglie tutti coloro che, dopo una seconda guerra mondiale e una sanguinosa guerra civile, di politica non ne vogliono più sapere.
Tale giornale, diventò un movimento. Il movimento che divenne il partito in cui si rifugeranno molti fascisti e monarchici prima di emigrare nel nascente MSI: prima della disfatta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Oscar - Il qualunquista, 28-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Riproposto in edizione economica il libro pubblicato due anni prima. Dopo il successo del suo settimanale "L'uomo qualunque", il suo ideatore è il più votato alla costiutente del '46 dopo De Gasperi e Togliatti. Ma la meteora qualunquista ha vita breve: le ingenuità e gli sbandamenti politici di Giannini disorientano militanti ed elettori, mentre i suoi successi spaventano la Confindustria, che lo ha appoggiato, e allarmano gli esponenti degli altri partiti. Sarà in particolare la Democrazia cristiana, principale avversario del «partito del torchietto » nell'area moderata, a decretarne la fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO