€ 28.20€ 30.00
    Risparmi: € 1.80 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come
Tra pubblico bene e privata utilità. Il Monte di pietà di Milano dagli ordini del 1635 all'età napoleonica

Tra pubblico bene e privata utilità. Il Monte di pietà di Milano dagli ordini del 1635 all'età napoleonica

di Emanuela Fraccaroli


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Percorsi
  • Data di Pubblicazione: marzo 2008
  • EAN: 9788815115089
  • ISBN: 8815115080
  • Pagine: 412
Nati come organismi erogatori di credito al consumo, gradualmente vennero dotati di funzioni sempre più distanti da quelle originarie, fino a diventare (ed è il caso del Monte ambrosiano) uno strumento rilevante per il sistema creditizio nel suo complesso. Negli oltre centocinquanta anni presi in considerazione in questo volume, il Monte di pietà milanese ha subìto infatti una profonda modifica funzionale e strutturale: pur rimanendo ininterrottamente, dalle origini sino al 1785 ed anche oltre, una propaggine nelle mani dell'élite cittadina, l'Istituto di Santa Maria Segreta non soltanto cambiò volto, ma venne successivamente chiamato a ricoprire mansioni sempre più decisive ed "istituzionali" nel sistema creditizio; ciò avvenne specialmente nella Milano austriaca quando fu investito di un nuovo ruolo di sostegno all'economia e dotato di ampia autonomia finanziaria. L'analisi delle vicende del Monte milanese compiuta dall'autrice sul lungo periodo permette di mettere in luce la funzione di snodo di flussi finanziari da questo esercitata in una città che, nell'arco di quasi due secoli, ha conosciuto tre differenti regimi politici (quello spagnolo, quello austriaco e quello francese), così da poterlo collocare nella recente ricostruzione del ruolo del sistema finanziario quale fattore fondamentale e propulsivo della crescita economica regionale.

Altri utenti hanno acquistato anche: