€ 23.50€ 25.00
    Risparmi: € 1.50 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Proporzionale se vi pare. Le elezioni politiche del 2008

Proporzionale se vi pare. Le elezioni politiche del 2008

di R. D'Alimonte, A. Chiaramonte (a cura di)

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Studi e ricerche
  • Data di Pubblicazione: marzo 2010
  • EAN: 9788815136763
  • ISBN: 8815136762
  • Pagine: 273
  • Formato: brossura
La Seconda Repubblica ha ormai compiuto i quindici anni. In questo arco di tempo si sono svolte cinque elezioni politiche, con due sistemi elettorali diversi: un maggioritario di collegio con quota proporzionale per le prime tre; un proporzionale con premio di maggioranza per le ultime due. In entrambi i casi, sistemi misti portatori di un bipolarismo instabile, che fino al 2006 è stato molto frammentato. Inaspettatamente, nelle elezioni del 2008 - cui questo libro è dedicato - il quadro cambia radicalmente. Da maxi che erano le coalizioni diventano mini; alla Camera dei deputati i gruppi parlamentari si riducono da undici a cinque; i partiti di governo da otto a due. E qui viene utile Pirandello, l'evocazione del quale intende cogliere l'ambiguità del responso elettorale. Date le stesse regole del 2006, il copione pareva già scritto. E invece, con l'entrata in scena di Pd e Pdl, sono cambiati i personaggi principali e con essi il ruolo dei comprimari. Qual è allora il nostro "vero" sistema elettorale? E quali i "veri" risultati che ha prodotto, quelli del 2006 o quelli del 2008? In altri termini, il sistema partitico emerso dalle ultime elezioni è destinato a durare?

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Le elezioni spiegate, 02-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il lavoro a cura di D'Alimonte e Chiaramonte (docenti a Firenze) propone una interessante e scientifica analisi delle elezioni politiche del 2008. Si tratta di un volume a più mani redatto da alcuni dei più importanti politologi italiani.
Il libro si apre con un'analisi della campagna elettorale da parte di Guido Legnante, seguita da una descrizione analitica della ricomposizone del sistema partitico avvenuta in seguito alla scelta solitaria (o quasi) del Pd. Assai proficuo è il capitolo di D'Alimonte e De Sio che fornisce un'inqudramento generale del risultato elettorale dimistrando le ragioni della vittoria del centro-destra.
Ritieni utile questa recensione? SI NO