€ 17.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Propaganda monumentale

Propaganda monumentale

di Vladimir Vojnovic

5.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: Narratori moderni
  • Traduttore: Candida Ghidini M.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2004
  • EAN: 9788811665205
  • ISBN: 8811665205
  • Pagine: 479
Il romanzo ruota intorno ad Aglaja Stepanovna Repkina, fervente stalinista nonché eroina della Seconda guerra mondiale, che a suo tempo riuscì a convincere il vicinato a erigere una statua del dittatore - la stessa statua di ghisa che ora, dopo che il partito ha deciso di abbatterla, trova rifugio nel suo appartamento come un feticcio domestico. La fede politica di Aglaja ha segnato la sua vita, lasciandola perplessa ai tempi di Chruscev, a suo agio nel neo-stalinismo di Breznev e alla fine confusa nell'era della glasnost. Attraverso questa figura, e le sue relazioni con parenti, amici, colleghi, funzionari e dissidenti, mafiosi e terroristi, burocrati e oligarchi, il romanzo traccia la parabola della Russia in questo convulso cinquantennio.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Capolavoro, 21-07-2009
di - leggi tutte le sue recensioni
Propaganda monumentale by Vladimir Vojnovic

Malgrado l'obiettiva pesantezza fisica e metaforica dell'argomento, imperniato sull'irriducibile feticismo militante di una vecchia comunista per una statua di ghisa raffigurante Stalin, le quasi 500 pagine del romanzo scorrono via con incredibile leggerezza e un godimento che si rigenera senza pause o appannamenti. Oltre tutto, più di cento barbosissime ricerche sociopsicoparastoriche, vale questo libro dichiaratamente umoristico a rischiarare una volta per tutte la frivola spietatezza in cui finiscono ineluttabilmente con l'ingolfarsi i massimi rappresentanti del potere planetario, sedicenti democratici o dittatori veraci, G1 o 2 o 3, G8 o più che siano. E' vero che il potere, come diceva il nostro cosiddetto inossidabile Innominato, logora chi non ce l'ha, a partire proprio dalle osannanti masse di babbei che se ne castrano felici per acquistare virilità; ma altrettanto vero è, come dimostra il ghigno amaro di Vojnovic, che il potere logora ancora di più le menti e gli animi di tutti coloro cui sia capitato anche soltanto di sfiorarne il manico. Quindi imperdibile capolavoro, voto che più massimo non si può. Ottima anche la traduttrice.
Ritieni utile questa recensione? SI NO