€ 7.05€ 7.50
    Risparmi: € 0.45 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Le principesse di Acapulco

Le principesse di Acapulco

di Giorgio Scerbanenco

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Chi ha ucciso la principessa Alessandra Rudescenko, sull'orlo della sua piscina di Acapulco, all'alba di una notte di festa in cui si è bevuto troppo alcol? Sua madre, la principessa Nicoletta, si è accusata un po' troppo in fretta di una "imprudenza" che potrebbe coprire un delitto, commesso da altri. Ma chi è l'assassino della bella Alessandra? Forse il suo quinto marito, Domingo Urrales, che amava troppo la figliastra? O l'equivoco Heinrich Bergen, cacciatore di dote, fresco vedovo dell'uccisa? O qualcun altro della piccola corte ambigua che sta attorno alla vera principessa, Sofia Rudescenko, che ha conosciuto lo zar e le feste di Pietroburgo? Il giovane Ariberto Sartoris, che ha ricevuto le confidenze di Alessandra, vuole sapere la verità.

Note su Giorgio Scerbanenco

Giorgio Scerbanenco è nato il 28 luglio del 1911 a Kiev, nell’allora Russia imperiale. Figlio di padre ucraino e madre italiana, ha trascorso la sua infanzia in Italia. E’ stato prima a Roma e poi, a sedici anni, si è trasferito a Milano assieme alla madre. Suo padre è stato ucciso durante la rivoluzione russa e la madre morì pochi anni dopo. A causa di problemi economici lasciò gli studi, senza finire nemmeno la scuola elementare e iniziò a lavorare. Svolse numerosi lavori, dall’operaio all’autista di ambulanze, fino ad arrivare al settore editoriale. Collaborò con numerose riviste come correttore di bozze, redattore e poi anche come titolare di rubriche. Autore estremamente prolifico e versatile Scerbanenco ha spaziato in numerosi generi della narrativa, ma fu con il romanzo giallo che ottenne il successo maggiore. Considerato uno dei padri del giallo italiano, esordì in questo genere con il romanzo “Sei giorni di preavviso”, del 1940. Giorgio Scerbanenco morì a Milano, all’apice del successo, il 27 ottobre del 1969. Per commemorarlo gli è stato dedicato il Premio Scerbanenco, uno dei riconoscimenti più importanti nella letteratura noir e poliziesca.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Giorgio Scerbanenco:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Le principesse di Acapulco, 31-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non giallissimo, ma la soluzione è migliore di altre possibili, e fa riflettere sulla critica che fin da quarant'anni fa il buon Scerby faceva ad un modo di vivere fatuo e sopra le righe, dove tutto è permesso, perché comanda solo il dio denaro. Ambientato in un Messico improponibile, ruota intorno alla ricerca dell'assassino della principessa Alessandra Rudescenko, avvenuto sull'orlo della sua piscina di Fluente, appartiene alla prima fase creativa dello Scrbanenco, quello prima dei suoi capolavori. Acapulco, all'alba di una notte di festa in cui si è bevuto troppo alcol. Sua madre, la principessa Nicoletta, si è accusata un po' troppo in fretta di una "imprudenza" che potrebbe coprire un delitto, commesso da altri. Ma chi è l'assassino della bella Alessandra? Forse il suo quinto marito, Domingo Urrales, che amava troppo la figliastra? O l'equivoco Heinrich Bergen, cacciatore di dote, fresco vedovo dell'uccisa? O qualcun altro della piccola corte ambigua che sta attorno alla vera principessa, Sofia Rudescenko, che ha conosciuto lo zar e le feste di Pietroburgo?
Ritieni utile questa recensione? SI NO