Il prigioniero

Il prigioniero

4.0

di Anna L. Braghetti, Paola Tavella


  • Prezzo: € 8.00
  • Nostro prezzo: € 6.80
  • Risparmi: € 1.20 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Il 16 marzo 1978 Aldo Moro viene rapito dalle Br in via Fani, a Roma. Il libro ricostruisce la vita dell'ostaggio e dei sequestratori durante i 55 giorni del rapimento, raccontando la quotidianità, i rapporti umani, le conversazioni, gli scontri, le paure, le speranze delle persone che abitarono la prigione. La voce narrante della Braghetti, che comperò e arredò la casa di via Montalcini, racconta dall'interno e nei dettagli una delle vicende più drammatiche e determinanti della storia d'Italia. Nel farlo parla anche della sua vita, dell'incontro con la lotta armata, della sua doppia esistenza di impiegata e di militante clandestina, dell'omicidio di Vittorio Bachelet, fino all'arresto, nel 1980, alle carceri speciali, al cambiamento interiore.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il prigioniero acquistano anche Traslocando. È andata così di Loredana Bertè € 15.30
Il prigioniero
aggiungi
Traslocando. È andata così
aggiungi
€ 22.10


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il prigioniero e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Prigioniero delle Brigate Rosse, 18-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi è piaciuto molto leggerlo perché è un documento storico che mi aiuta a ricostruire un evento che non ho vissuto e che ha cambiato molte, moltissime cose della storia di questo paese. Non importa quale sia la propria idea politica, non importa cosa si crede, è impressionante leggere queste 185 pagine e ritrovare la storia di una donna che ha tenuto in casa sua un prigioniero politico. Non ci sono parole per descrivere le sensazioni che si provano quando si parla di come si vive in un carcere, o di come venivano organizzate tutte le operazioni delle brigate rosse: impressionante. Un resoconto asciutto, interessante, nel quale la brigatista tenta anche di descrivere un mondo eversivo e sociale che faceva da sfondo a quell'avvenimento. Anche qui l'aspetto puramente letterario si affievolisce di fronte alla cronaca e al ricordo di un periodo. Non so quanto sia vero di questo libro, ma secondo me vale la pena leggerlo, nonostante in alcuni tratti si fa un po' di fatica a capire tutti i passaggi se non si ha una perfetta conoscenza di quegli anni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Aldo Moro, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
LA storia dell'organizzazione e del rapimento in sè di Aldo Moro, raccontata da una dei componenti della banda esecutrice.Le impressioni, i sentimenti, le decisioni messe a nudo per il lettore, ci fanno capire fino a quando questa banda fosse indecisa sul da farsi.
Interessante
Ritieni utile questa recensione? SI NO