Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana

Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana

4.0

di Anna Villarini, Giovanni Allegro


  • Prezzo: € 10.90
  • Nostro prezzo: € 10.35
  • Risparmi: € 0.55 (5%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Coordinato dal dottor Franco Berrino dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Diana è il Progetto che dal 1995 studia le relazioni tra alimentazione e tumore al seno, e che ha coinvolto e coinvolge migliaia di donne in tutta Italia. Questo libro, basato sui risultati di questo importantissimo studio, spiega come, modificando la propria dieta, sia possibile ridurre i fattori di rischio del tumore e delle recidive. Ma non solo: seguendo i suggerimenti del Diana si alleviano gli effetti collaterali delle terapie aumentandone l'efficacia. Più in generale questo stile di vita alimentare combatte il sovrappeso senza dover contare le calorie, e aiuta a prevenire l'osteoporosi, il diabete, l'ipertensione, l'anemia, gli alti tassi di colesterolo e di trigliceridi. Ecco perché si è pensato di raccogliere in un libro, oltre alle indicazioni scientifiche scaturite dal Progetto, anche i molti consigli pratici per modificare le abitudini scorrette e imparare a fare la spesa in modo più consapevole, leggere le etichette, scegliere cibi, cotture, conservazioni più salutari. Il risultato: tante ricette facili e appetitose per comporre menù vari e sfiziosi che faranno evitare i principali errori dell'alimentazione moderna. Prefazione di Franco Berrino.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana acquistano anche Scegli ciò che mangi. Guida ai cibi che aiutano a proteggere la salute di Anna Villarini € 10.35
Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana
aggiungi
Scegli ciò che mangi. Guida ai cibi che aiutano a proteggere la salute
aggiungi
€ 20.70


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 7 recensioni)

5.0Interessante , 16-02-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Il detto "dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei" è sicuramente valido! Questo è un libro molto interessante, che si basa sul progetto Diana, uno studio che da molti anni analizza la relazione che c'è tra l'alimentazione e il tumore. In questo libro si dimostra che un modo sano di mangiare può ridurre il rischio di tumore, ed anche in grado di migliorare l'efficacia delle terapie. Molte malattie, inoltre, possono essere risolte con un regime alimentare sano. Utili i consigli su come scegliere i prodotti al supermercato e come conservarli, inoltre sono presentate anche alcune ricette buone e soprattutto sane.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Interessante, 16-03-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è scritto da una biologa esperta in scienza dell'alimentazione e un affermato chef. L'obiettivo del libro, che ricalca le orme di un importante studio tutto italiano sul rapporto alimentazione-cancro, è di dare consigli pratici per evitare l'insorgenza di patologie tumorali semplicemente facendo una prevenzione legata alla dieta. Sono quindi presenti consigli pratici su quali alimenti assumere e quali no per evitare problematiche sul lungo periodo. Presenti anche un gran numero di ricette gustose e facilmente preparabili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ottima guida, 05-10-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
"Quando l'aiuto viene dal cibo"
Consigliato dalla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori la guida/ricettario "Prevenire i tumori mangiando con gusto" offre davvero vari spunti su cui riflettere riguardo la nostra alimentazione. Corredato da preziosi consigli e calorosi suggerimenti anche pratici: da come fare la spesa in modo più consapevole scegliendo quei cibi che ci aiutano a mantenerci sani a cucinarli e conservarli adeguatamente. Inoltre, non meno importanti, testimonianze e risultati del progetto scientifico DIANA coordinato dal dott.Franco Berrino, che, nella prefazione al libro stesso, con chiarezza accompagna il lettore a...mettere le nostre armi...in tavola! Mangiando con gusto!:-)
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Molto utile!, 15-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro salutista e molto utile,supportato da dati scientifici e statistici, che fa davvero venir voglia di mangiare sano, senza rinunciare al gusto, anche se seguire alla lettera le varie indicazioni di dieta mi sembra un po' dura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da report alla vostra libreria, 09-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho conosciuto Franco Berrino da Report, come molti di voi immagino.
Mi ha molto colpito la sua competenza scientifica nel descrivere benefici e danni dei diversi cibi di cui parlava. In questo volume i suoi "allievi" cuochi amplificano la trattazione a tuttotondo con un'analisi completa sugli alimenti che dovremmo trovare sulle nostre tavole.
Sicuramente non tutte le ricette sono realizzabili dalla casalinga di Voghera, ma se pensate che "l'uomo è ciò che mangia" questo libro fa decisamente per voi
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Interessante e suggestivo, 07-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una bella esposizione di principi alimentari accompagnata da dati e dimostrazioni scientifiche. Sicuramente da seguire o da abbracciare almeno in parte. Anche se in verità una fettina di carne e formaggio la concederei un po’ più spesso. Ma poi siamo sicuri che tutti questi derivati della soia siano tanto salubri? A parte questi punti il volume è sicuramente valido e da considerare seriamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Neurologia/en/MD, 31-03-2009, ritenuta utile da 8 utenti su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
il cervello ci incita/inibisce nel mangiare .Per es. il cibo contiene inibitori della dipamina. Può essere interessante conoscere quali mediatori cerebrali vengono favoriti/inibiti dai cibi. Non c'è, a mia conoscenza, attenzione su questa materia. Sappiamo, tuttavia che la malattia di Parkinson non può essere curata senza attenzione alla dieta.
Quale è il futuro in questa area?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
product