€ 8.50
Prodotto non disponibile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il potere marittimo in età moderna

Il potere marittimo in età moderna

di Francesco Frasca

5.0

Prodotto non disponibile
  • Editore: Lulu.com
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • EAN: 9781409260882
  • ISBN: 1409260887
  • Pagine: 502

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Il potere marittimo in età moderna, 23-04-2009, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Studio comparativo delle potenze navali dal XVI agli inizi del XIX secolo su come si crea e si mantiene un potere marittimo. Il teatro di questo studio è tra i più ambiziosi, venendo a coincidere, di fatto, con il globo, anche se è un globo considerato, come ha insegnato Geoffrey Parker in The Military Revolution. Military Innovation and the Rise of the West, 1500-1800 quando ha inserito la Marina tra i fattori della rivoluzione militare, che contraddistinse l'età moderna, quale proiezione planetaria della potenza navale dell'Europa o, meglio, delle diverse, concorrenti potenze navali europee, dal Portogallo alla Spagna, dai Paesi Bassi alla Svezia, dall'Inghilterra e alla Francia. L'Autore, pur assegnando la debita importanza agli sviluppi tecnologici e al loro impatto sull'evoluzione tattica e strategica dei combattimenti per mare (si vedano in particolare l'introduzione e le conclusioni), adotta principalmente una prospettiva geostrategica, che tuttavia ha il merito di dispiegare non secondo le linee eccessivamente sofisticate e inutilmente complicate di certa letteratura di taglio politologico, ma tenendo ben ferma la barra della storia militare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il potere marittimo in età moderna, 23-04-2009, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Studio comparativo delle potenze navali dal XVI agli inizi del XIX secolo su come si crea e si mantiene un potere marittimo. Il teatro di questo studio è tra i più ambiziosi, venendo a coincidere, di fatto, con il globo, anche se è un globo considerato, come ha insegnato Geoffrey Parker in The Military Revolution. Military Innovation and the Rise of the West, 1500-1800 quando ha inserito la Marina tra i fattori della rivoluzione militare, che contraddistinse l'età moderna, quale proiezione planetaria della potenza navale dell'Europa o, meglio, delle diverse, concorrenti potenze navali europee, dal Portogallo alla Spagna, dai Paesi Bassi alla Svezia, dall'Inghilterra e alla Francia. L'Autore, pur assegnando la debita importanza agli sviluppi tecnologici e al loro impatto sull'evoluzione tattica e strategica dei combattimenti per mare (si vedano in particolare l'introduzione e le conclusioni), adotta principalmente una prospettiva geostrategica, che tuttavia ha il merito di dispiegare non secondo le linee eccessivamente sofisticate e inutilmente complicate di certa letteratura di taglio politologico, ma tenendo ben ferma la barra della storia militare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO