€ 6.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Un posto nel mondo

Un posto nel mondo

di Fabio Volo

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Data di Pubblicazione: luglio 2008
  • EAN: 9788804568971
  • ISBN: 8804568976
  • Pagine: 270
  • Formato: rilegato
Michele ha un amico, Federico. Uno di quegli amici con i quali dividi tutto: l'appartamento, la pizza e la birra, ma anche i sogni e le frustrazioni, le gioie e i dolori, e qualche volta le donne. Un giorno Federico decide di mollare tutto e partire. Stanco della vita monotona di provincia, se ne va alla ricerca dell'altra metà di sé. Michele invece resta. Quando torna, dopo cinque anni, Federico è cambiato. Ora è sereno, innamorato di una donna (Sophie) e della vita. Sembra una storia a lieto fine, ma non è così. Federico all'improvviso riparte, stavolta per un viaggio molto più lungo. Ritornerà (a sorpresa) nascosto dietro gli occhi di una bambina, Angelica.

Note su Fabio Volo

Fabio Volo, nome d'arte di Fabio Bonetti, nasce il 23 giugno 1972 a Calcinate, in provincia di Bergamo. Il suo esordio come scrittore è preceduto da altre numerose attività che lo hanno reso uno dei protagonisti del panorama mediatico italiano. Dopo aver preso la licenza di scuola media, inizia a lavorare come panettiere nella panetteria di famiglia per poi tentare la carriera musicale, prima come batterista e poi come cantante incidendo alcuni singoli per la casa discografica bresciana Media Records. Nel 1996 fa la sua prima apparizione nel mondo radiofonico diventando presto uno dei personaggi di punta di Radio Capital. L'esordio in televisione avviene nel 98, quando conduce accanto a Simona Ventura e Andrea Pellizzari il programma di Italia 1 "Le iene". Nel 2000 torna in radio, questa volta per Radio Deejay, dove conduce il seguitissimo programma "Il volo del mattino" e inizia anche la sua attività come scrittore pubblicando il suo primo romanzo dal titolo "Esco a fare due passi", che vende 300.000 copie. Nel 2001 inizia la collaborazione con MTV e La7. I programmi che condurrà per MTV sono "Ca' Volo" (2001), "Italo-spagnolo" trasmesso in diretta da un attico a Barcellona (2006), "Italo-francese" in diretta da Parigi (2007) e Italo-americano, dagli Stati Uniti (2008). L'esordio nel mondo del cinema è del 2002 con "Casomai" di Alessandro D'Alatri, a cui segue "La Febbre", "manuale d'amore 2", "Bianco e nero" e "Matrimoni e altri disastri". La sua attività come scrittore prosegue parallelamente agli impegni radiofonici e televisivi. Il suo secondo libro, "E' una vita che ti aspetto" esce nel 2002. Nel 2006 pubblica "Un posto nel mondo" a cui seguono "Il giorno in più" (2007), "Il tempo che vorrei" (2009) e "Le prime luci del mattino", del 2011, anno in cui esce anche il film "Il giorno in più" tratto dal suo omonimo romanzo e in cui recita nel ruolo di protagonista. Collabora con importanti riviste e ha all'attivo alcune raccolte di CD musicali.  

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Fabio Volo:


Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 15 recensioni)

5.0Bellissimo, 28-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
è stato il primo libro che ho letto di f. Volo e me ne sono innamorata. L'ho trovato splendido e mi è piaciuta la capacità che ha avuto di farmi immaginare i personaggi che non ha mai descritto fisicamente e poi c'è lo splendore di narrare la vita che nasce e le bellezze del mondo. Ti fa venire gioia! Bravo Fabio
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Qual è il nostro posto nel mondo?, 19-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non amo F. Volo ma questo libro mi piace particolarmente forse perchè l'ho letto nel momento sbagliato o forse era il momento troppo giusto! Come scrive anche il commento qui sotto, abbiamo il coraggio di farlo sul serio? Voglia evadere, volare via alla ricerca di una nuova vita, tentare di essere felice, il desiderio di trovare noi stessi... E poi? Poi siamo sempre qui, inchiodati per terra...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Bello, 13-01-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel libro. Non mi aspettavo un Fabio Volo così. Racconta la quotidianità genuinamente. I protagonisti siamo noi, gente di tutti i giorni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0caruccio, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
inizio un po' noioso e triste, ma prosegue e finisce egregiamente, si legge in maniera scorrevole..forse un pochino banale... un consiglio..leggete i libri di fabio in ordine di uscita.in ogni caso ne vale la pena.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Semplice ma significativo, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente lo trovo il libro piu’ bello di Fabio Volo, un libro per coloro che si chiedono sempre il perché, per coloro che amano mettersi in gioco, per coloro che non riescono ad accontentarsi ma hanno un bisogno infinito di “Vivere”.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Un posto nella spazzatura, 20-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
C'è questa mia amica che mi telefona per dirmi che ha deciso di mollare tutto e di partire per l'Inghilterra e che ha preso questa decisione leggendo "Un posto nel mondo". 'Addirittura!', ho pensato. E leggiamolo và.
Ma Volo non mi è mai piaciuto, nè in tv nè su carta stampata. E infatti anche stavolta ha fatto cilecca. Gran paraculo. Io magari ci credo che è piaciuto a tante persone, ma queste persone non hanno mai letto veri libri, secondo me. Queste persone si accontentano di poco, secondo me. Ed elogiano la sufficienza, sempre secondo me.
Se qualche contenuto poteva esserci.. bhè il potenziale (?) non è stato messo in atto. Per cui Volo è un gran paraculo.
E sapete che forse forse è meglio Moccia? Andrò contro il giudizio nazional-popolare.. ma viste anche le vittorie degli ultimi Sanremo, meglio così.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0uno dei più bei libri mai letti, 12-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' stata una lettura rivelatrice. E' il primo libro di Fabio Volo che ho letto e subito mi sono innamorata del suo modo di scrivere. Riesce a catturare dettagli di vita che nessuno dei più astuti osservatori riuscirebbe a descrivere con tale precisione. Volo scrive facendo emergere il suo lato più sensibile e in particolar modo in "un posto nel mondo" tratta tematiche quali l'amicizia o l'amore come pochi sanno fare. Consiglio questo libro a qualsiasi tipo di lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Genuino ..., 08-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Si note che le parole non sono scritte da una mano professionista, ma riesce comunque ad arrivare a quell'obiettivo, grande Fabio Volo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere senza ombra di dubbio!, 04-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Dopo qualche istante ho iniziato a piangere in silenzio.
Sembrava piangessi per tutto. Per quanto è bella e
quanto è straziante la vita. Ho pianto per me, per la mia
persona, per Francesca, per Federico, per Sophie, per
Angelica e per Alice. Per l'infelicità che ha vissuto mio
padre, per le carezze attese da mia sorella e mai arrivate.
Ho pianto per mia madre. Ho pianto per tutti i colori
dei fiori e per l'attimo esatto in cui si schiudono. Ho
pianto per l'azzurro del mare e per la spuma bianca, per
il vento che muove i rami, per i pomeriggi silenziosi
d'estate. Per la mia moka del caffè. Per la bellezza di un
bicchiere di vino rosso, per il colore della frutta e per i
peperoni gialli. Ho pianto a dirotto per ogni tramonto e
per ogni alba, per ogni bacio dato e per ogni lacrima
asciugata. Per ogni cosa bella che ritorna, per la strada
verso casa la sera. Per tutto il tempo che non tornerà.
Per ogni brivido vissuto, per ogni sguardo appoggiato.
Ho pianto per il modo in cui mio nonno camminava e
per la sua malinconia.
Le mie lacrime contenevano tutto. Ho pianto per quanto
sono stato bene e per quanto sono stato male in tutta
questa vita".
Mi ha letteralmente folgorata questo libro, e ho trovato la scrittura di Volo incredibilmente toccante e sincera, tanto che mi sono messa a piangere anche io.
Bellissimo il modo di esporre il concetto di vita, aldilà della banalità e della scontatezza a cui siamo abituati.
Favoloso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il sapore dell'amicizia, 30-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Amori strani, diversi da quelli a cui siamo abituati. Un'amicizia vera e sincera che prosegue al di là dell'impossibile. Tutto questo perchè ognuno ha il suo posto nel mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0carino..., 07-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Piacevole lettura, semplice, genuina. Da leggere tutta d'un fiato. è una filosofia di vita quella riportata in questo breve libro. è un manuale per giovani, affinchè possano riappropriarsi dei propri sogni...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Scrittura mediocre ma bell'idea, 27-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è il primo libro di Fabio Volo che ho letto, spinta dal pregiudizio di lunga data sugli scrittori/comici nostrani alla Faletti. Devo dire però che mi sono ricreduta e non l'ho trovato poi così brutto, anzi direi quasi che mi è piaciuto! Anche se la scrittura è assolutamente semplice, scivola via bene e rende il libro facilmente fruibile soprattutto in viaggio: mi spingo oltre e dico che l'autore ha scelto apposta questo tipo di scrittura per renderlo un libro che parla di un viaggio ed è proprio quest'ultima la condizione ottimale per leggerlo. In treno, in aereo, in macchina o in camper consiglio la lettura di Un posto nel mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Un posto nel mondo (15)