€ 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Al di là del ponte. Le peripezie a lieto fine di una bambina ebrea sfuggita alla Shoà

Al di là del ponte. Le peripezie a lieto fine di una bambina ebrea sfuggita alla Shoà

di Regina Zimet-Levy

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: Saggi
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2003
  • EAN: 9788811665328
  • ISBN: 8811665329
  • Pagine: 243
  • Formato: brossura
Il libro è il racconto di un'esperienza fuori dal comune: insieme con i genitori, la lunga fuga dagli orrori della Shoà così come l'ha vissuta una bambina ebrea che vaga per sette anni dalla Germania all'Italia, dalla Libia alle montagne della Valtellina. Sessant'anni dopo quegli eventi Regina Zimet-Levi ha deciso di ricostruire la sua odissea, in un volume che mantiene la freschezza e l'ingenuità, le paure e le speranze della sua infanzia. Quello che colpisce di più nel suo racconto è il ritratto indiretto della società italiana tra il 1939 e il 1945, composta da gente a volte timorosa più spesso incerta ma solidale, e poi i profittatori e i partigiani, i preti e i carabinieri, la milizia e le spie, e i semplici e coraggiosi montanari.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Per non dimenticare, 25-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello, fresco, un priodo travagliato della nostra storia narrato da una bambina ebrea che improvvisamente vede la sua vita cambiare e per anni è costretta a sopravvivere nascondendosi. Molta la solidarietà nelle persone che la sua famiglia incontra e anche questo permette a Regina di vivere tutto sommato in modo sereno lunghi giorni difficili. Coinvolgente soprattutto per chi vive nella bassa Valtellina dove Regina fu ospitata fino alla resa nazista. Racconto molto semplice, come lo farebbe una bambina appunto, da leggere comunque, anche per conoscere meglio storia e vita quotidiana ai tempi del fascismo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO