€ 7.52€ 8.00
    Risparmi: € 0.48 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il podere

Il podere

di Federigo Tozzi

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 6
  • Data di Pubblicazione: giugno 2007
  • EAN: 9788811363392
  • ISBN: 881136339X
  • Pagine: LII-141
  • Formato: brossura
Accolta e superata l'esperienza naturalista, Tozzi si apre all'influsso della narrativa europea (e di Dostoevskij in particolare) e partecipa pienamente alla sensibilità culturale e sociale novecentesca. La campagna senese fornisce - qui come negli altri romanzi maggiori di Tozzi - l'ambientazione e la rete di relazioni entro cui si muovono i personaggi, che sono anche quelle della personale biografia dell'autore. La vicenda del Podere si dipana entro una violenta società contadina: violenta perché avida, per secolare povertà, e violenta perché debole, per altrettanto secolare storia. Remigio, il protagonista, è agitato e condizionato da una tensione autodistruttiva che lo spinge a desiderare di spossessarsi dell'eredità paterna, della "roba", ma la tensione degli animi e il turbamento degli interessi provocano la tragedia. La percezione dell'incapacità di vivere e il senso dell'ineluttabile danno alla narrazione toni ora aspri ora di lirismo doloroso.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il podere acquistano anche Tre croci di Federigo Tozzi € 6.58
Il podere
aggiungi
Tre croci
aggiungi
€ 14.10

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Federigo Tozzi:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il podere e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Il podere, 31-07-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
Federigo Tozzi è uno scrittore toscano, molto legato alla sua terra per stile e tematiche. È un autore molto concreto, che parla di terra, di proprietà, di "roba" se fosse Verga o verghiano. E qui il podere, la Casuccia, fa parte dell'eredità del padre del protagonista, ma insieme arrivano anche gli impegni ed è molto difficile da sostenere, fisicamente e anche economicamente. E il personale, già del padre, gli è ostile praticamente fin da subito. C'è poi l'amante del padre che rivendica i suoi diritti, anche con una decisione insospettabile! Alle beghe sulla proprietà si innesterà anche una vera e propria rivalità con uno dei suoi lavoranti, con risvolti drammatici. Un romanzo molto realistico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO