€ 18.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Più scuro di mezzanotte. Una storia di mafia

Più scuro di mezzanotte. Una storia di mafia

di Salvo Sottile

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Narrativa
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788820046781
  • ISBN: 8820046784
  • Pagine: 345
  • Formato: rilegato
È intorno alla metà degli anni Ottanta che inizia la "carriera" di Nino Giaconia, uomo d'onore affiliato al clan emergente dei Corleonesi. Accanto al cognato Gaspare, che in breve raggiunge il vertice della Cupola, Nino si conquista la fama di killer spietato e senza scrupoli, interamente votato agli interessi di Cosa Nostra. Anche lui, però, ha una debolezza: l'attaccamento alla moglie Rosa Martinez, appartenente alla cosca perdente dei Palermitani. Bellissima e tormentata, Rosa lo ha sposato più per sottrarsi alla soffocante tutela paterna che per amore. Una scelta che ha trasformato la sua vita in un inferno e che, col passare del tempo, la persuade di avere imboccato una strada senza ritorno. Sulle tracce di Gaspare e Nino, superlatitanti da oltre un ventennio, ci sono infatti l'inflessibile giudice Elvira Salemi e il commissario Matteo Di Giannantonio: entrambi lacerati da dubbi e contraddizioni, sono tuttavia decisi a non mollare, costi quello che costi. E per Cosa Nostra è giunta l'ora di cambiare perché tutto, gattopardescamente, resti come prima...

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Salvo Sottile:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

4.0Da leggere!, 08-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Una trama forte e avvincente, una storia come tante, una realtà spietata e una donna forte e coraggiosa... Un finale a sorpresa!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Mafia al femminile, 16-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Vale la pena leggere questo libro per le tinte forti ed intense con cui è tratteggiata la figura della protagonista, donna nel contempo fragile e desiderosa di riscatto. Ad essa fa da contraltare il pubblico ministero anch'essa donna , anch'essa rimasta invischiata nei meandri di una vita che non ha scelto del tutto di vivere e che non sente totalmente sua. Entrambe cercheranno il modo e la forza per tirarsene fuori. La trama, estremamente incalzante ed avvincente, incespica un pò nelle ultime battute, per il carattere assolutamete sorprendente e, direi, poco realistico del finale a sorpresa o... quasi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Straordinario, 08-03-2009, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo Maqeda, Salvo Sottile, ottimo giornalista, si conferma un grande scrittore contemporaneo. L'intreccio e l'abile capacità narrativa cattura il lettore in un percorso scenico mozzafiato.
Da leggere per riflettere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO