€ 25.07€ 29.49
    Risparmi: € 4.42 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Pittori napoletani della prima metà del settecento. Dal documento all'opera

Pittori napoletani della prima metà del settecento. Dal documento all'opera

di Mario A. Pavone


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Liguori
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2008
  • EAN: 9788820742379
  • ISBN: 8820742373
  • Pagine: 288
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Sconti Potenti! Università  e Professionale

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Una nuova veste, un libro famoso, 23-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro che qui si presenta è una nuova edizione del celebre libro "Pittori napoletani del primo Settecento", cambia il titolo, si aggiunge una bibliografia ovviamente più aggiornata, si scrive una nuova introduzione, ma il testo è sostanzialmente lo stesso. I capitoli sono gli stessi, i paragrafi sono gli stessi. Ovviamente la brossura abbate il costo dell'edizione maggiore ed è più agile per gli studenti universitari da maneggiare e trasportare. Si tratta di un libro interessante e importante che fa il punto sullo svolgimento storico-artistico della pittura partenopea, e meridionale in genere, nella prima metà del Settecento. Si analizzano personaggi chiave della pittura dell'epoca, da Francesco Solimena a Francesco De Mura, da Paolo De Matteis a Giacomo Del Po, solo per fare qualche nome. La loro pittura è vista e analizzata anche attraverso una documentazione di supporto ineccepibile e indispensabile, quella dei contratti, che ci mette in grado di ben comprendere i gusti dei committenti e il lavoro e l'organizzazione del lavoro degli stessi artisti. Così la ricerca filologico-documentaria si sposa ai testi pittorici, alle immagini artistiche prodotte dagli artisti, e ci fornisce spunti utili anche per una adeguata lettura delle opere anche in senso iconologico-iconografico. Un testo indispensabile per chi vuole conoscere meglio i pittori e i loro rapporti con la committenza a Napoli nella prima metà del XVIII secolo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO