€ 9.31€ 9.90
    Risparmi: € 0.59 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Pietà per gli insonni

Pietà per gli insonni

di Jeffery Deaver

3.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Note su Jeffery Deaver

Jeffery Deaver è nato il 6 maggio 1950 a Glen Ellyn, nei pressi di Chicago. Figlio di un copywriter pubblicitario e di una casalinga, fin da bambino manifesta un forte interesse per la scrittura. Dopo gli studi primari si iscrive all'Università del Missouri, dove frequenta un corso di giornalismo. Trasferitosi a New York, si laurea in legge all'Università Fordham. Per otto anni lavora come avvocato per una grande azienda di Wall Street, continuando nel tempo libero a coltivare la sua passione per la scrittura. Nel 1990 decide di abbandonare la carriera da avvocato e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il successo internazionale arriva nel 1997, con "Il collezionista di ossa", grazie al quale vince il Premio Nero Wolfe. Oggi è considerato tra i più grandi scrittori di romanzi thriller, vincendo per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers'Association's Ian Fleming Steel Dagger Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo "I corpi lasciati indietro" (2009) e "James Bond 007 - Carta Bianca" (2011), romanzo con cui raccoglie il testimone che porta la firma di Ian Fleming e che gli è stato consegnato da Sebastian Faulks. Vive e lavora tra la California e Washington.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (2.8 di 5 su 5 recensioni)

3.0Atmosfera e mistero, 01-09-2014, ritenuta utile da 17 utenti su 35
di - leggi tutte le sue recensioni
Mio primo incontro con la narrativa di Jeffery Deaver: mi ha lasciato alquanto perplessa, anche se mi ha tenuta attaccata alla lettura dall'inizio alla fine.
Ho apprezzato soprattutto le atmosfere (la vicenda si svolge nel pieno di una grave perturbazione notturna), e trovo che sia molto riuscito anche il gioco di scambio tra l'assassino presunto e quello autentico.
Mi è invece sembrata un po' eccessiva la tematica della violenza educativa cui sono state sottoposte le due protagoniste femminili, anche se convengo che situazioni del genere esistono.
La trama è incentrata su un malato di mente che fugge dalla sua struttura terapeutica. Tutti credono che andrà ad ammazzare una donna, ma questa donna è comunque vittima degli uomini che più ha amato in vita sua. E non è il caso di anticipare di più!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Pietà per gli insorti, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un giallo complicato, costruito su un filone apparentemente semplice, una caccia all'uomo e una corsa contro il tempo pima che lo psicopatico assassino riesca a placcare la sua vittima, diventa man man più complesso. I segreti verranno fuoi alla spicciolata, ci si inciampa contro come in una specie di scatola cinese.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Pietà per gli insorti, 25-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che ha come protagonista la pazzia. Pietà per gli insonni non è uno dei migliori gialli di Jeffery Deaver, il quale sa esprimere il meglio di sè quando intreccia trame classiche, incentrate su un serial killer e sul detective che lo insegue. Questo giallo si caratterizza per un crescendo adrenalinico che si spegne sul finale con un colpo di scena alquanto prevedibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Pietà per gli insonni, 30-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La lettura del libro mi convince ulteriormente del fatto che bisogna evitare gli avvocati come la peste... Indipendentemente da tutto, il libro non è eccezionale, parte bene ma poi pian piano rallenta e alla fine si riesce a provare solo una gran pena per il protagonista un po' pazzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Carino, 20-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è iniziato con la giusta carica di adrenalina che poi è andata pian piano scemando, per poi avere l'impennata finale: carino nel complesso, ma non eccezionale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO