€ 8.46€ 9.00
    Risparmi: € 0.54 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Piccolo mondo antico

Piccolo mondo antico

di Antonio Fogazzaro

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Nella seconda metà dell'Ottocento, mentre i patrioti del Lombardo-Veneto combattono contro il dominio austriaco, prende corpo l'amore tra Franco, giovane di famiglia nobile ma di idee liberali, e la popolana Luisa. Dopo molte avversità, il loro amore sfocerà in un matrimonio segreto. Il capolavoro di Fogazzaro, ambientato sullo sfondo dell'Italia risorgimentale, con gli aspri contrasti fra liberali e "austriacanti", rappresenta il tentativo di realizzare una letteratura dalla forte vocazione popolare. Prefazione di Alberto Mario Banti.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Antonio Fogazzaro:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 10 recensioni)

3.0Piccolo mondo antico, 28-06-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 9
di - leggi tutte le sue recensioni
Il racconto è ambientato in Valsolda (provincia di Como) nella seconda metà dell'800, sullo sfondo della lotta dei patrioti lombardo- veneti contro il dominio austriaco. E' una storia in cui l'amore per la patria si intreccia inesorabilmente a quello che lega i due protagonisti Franco Maironi e Luisa Rigey. Il loro è un legame difficile provato dall'opposizione della famiglia di lui (Franco è nobile, ma Luisa no), dalle difficoltà economiche, dalle notevoli differenze caratteriali, ma soprattutto dalla morte della figlia Ombretta che porterà Luisa ad allontanarsi progressivamente dalla fede, rasentando quasi la follia. Solo alla fine, dopo anni di separazione in cui franco è stato braccato dalla polizia austriaca, Luisa recupererà i sui sentimenti nei confronti del marito uscendo dall'afasia in cui l'aveva gettata la morte di Ombretta. L'aspetto più interessante del romanzo è proprio il contrasto tra i caratteri dei protagonisti: Luisa ha temperamento forte, un radicato senso della giustizia e Franco è un idealista, irascibile, benchè facilmente disposto al perdono e, pur ripudiando gli agi della sua classe, ama vivere oziosamente, tanto che troverà un impiego (emancipandosi dallo zio di sua moglie che fino ad allora li aveva sostenuti economicamente) solo quando la situazione diventerà insostenibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ottimo, 25-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho letto di recente, proprio in questo periodo in cui si parla tanto dell'anniversario dell'unità d'Italia. Un libro che coinvolge, che ci fa capire molto bene le tribolazioni dei primi patrioti e che descrive in maniera sublime la vita attorno al lago. Consigliato a tutti!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le figurine di Fogazzaro, 09-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La vita di una famiglia piccolo borghese, con i suoi valori intimi di famiglia, affetti e religiosità. Ci saranno difficoltà e disgrazie, che solo la logica familiare consentirà di elaborare per andare oltre, continuando a vivere, nonostante tutto. Fogazzaro sa essere delicato e profondo nel suo tratteggio di un piccolo quadro ottocentesco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piccolo mondo antico, 12-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Perché nessuno ti dice mai quanto è bello 'Piccolo mondo antico'? Perché leggiamo l'800 francese, inglese e russo ma nessuno ha mai fatto speso il giudizio che questo libro meritava e merita? Perché se ne parla sempre come di una specie di pezzo d'antiquariato, come un libro che va letto per cultura patria e non per il piacere della lettura?
.. Perché invece è questa la maggiore sorpresa leggendo Piccolo mondo antico, che si legge con piacere.
Fogazzaro ha una scrittura ironica, attenta ai dettagli, un senso dell'umorismo e un'attenzione nel descrivere questo piccolo mondo ripiegato su se stesso e sulle sue rigide consuetudini, dove il pettegolezzo può essere fine a se stesso come servire, consapevolmente o inconsapevolmente, alla più ampia causa della repressione austriaca dei fermenti nazionali.
E' un libro che sapeva rendere viva l'atmosfera del Risorgimento, che è un periodo che sarebbe già romanzesco di suo, e che invece la retorica ufficiale ha condannato all'aspetto muffoso e ingessato delle targhe commemorative e delle glorie patrie.
E inoltre, Piccolo mondo antico ospita una delle più belle figure femminili della letteratura, Luisa, la prima agnostica in un romanzo italiano, la prima eroina a non essere tutta fede ardente e ispirazione divina, ma piena di dubbi, di domande, di intelligenza.
Insomma, Fogazzaro dà decisamente le piste a quell'uomo noioso e piagnone di Manzoni, e posso solo dir grazie alla professoressa di letteratura che con grande lungimiranza decise di non farcelo leggere a scuola, dicendo che quando ne avessimo avuto voglia ce lo saremmo letti con più piacere per conto nostro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0molto bello, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un romanzo molto bello che ci avvicina a un periodo storico lontano ma importante da ricordare.
Piccolo capolavoro letterario
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un romanzo molto bello, lo consiglio, 05-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sullo sfondo dell’Italia risorgimentale, tra la prima e la seconda guerra di indipendenza, si svolge il dissidio amoroso e ideale tra Franco Maironi, un giovane di idee liberali, e Luisa Rigey, una ragazza di modeste condizioni economiche.Il romanzo è di chiara impronta realista, dove è evidente la discendenza manzoniana. Molto bello per lo stile piano e l’osservazione psicologica dei personaggi, meno riuscito sotto l'aspetto della riflessione ideale sul dissidio tra fede e ragione.Apprezzabile è anche il tentativo, estraneo alla tradizione del romanzo italiano, di realizzare una letteratura di genere, con una forte vocazione popolare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piccolo mondo antico, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non l'ho amato, non l'ho odiato. Buona la descrizione della psicologia dei personaggi ma la morale è troppo distante anni luce dal nostro tempo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piccolo mondo antico, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una sola parola... angoscia! Tutto capita a loro, la sfiga si abbatte sui protagonisti come la falce sul grano! Un amore contrastato, vissuto nonostante tutto e tutti che poi si spegne per le differenze tra i due, per poi morire completamente a seguito della perdita della loro bambina... chi non conosce la fine della piccola Ombretta annegata nel lago? A parte le banalità e il mio sarcasmo, Fogazzaro scrive un romanzo realista, racconta l'Italia dell'epoca risorgimentale, strizzando l'occhio al Manzoni e al romanzo popolare (personaggi semplici e puri, dissidi amorosi, forte senso della morale e dell'ideologia cattolica), fa un uso interessante di lingua e dialetto, probabilmente per una maggiore fruizione dell'opera e con intento pedagogico. Anche se anacronistico e per certi versi noioso resta un romanzo da leggere per conoscere al meglio la nostra letteratura e il nostro paese nell'Ottocento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piccolo mondo antico, 24-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non voglio dire che non mi sia piaciuto, ma è un libro difficile da seguire per i molti dialoghi in dialetto veneto. La storia è piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Deludente, 20-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo stile di Fogazzaro è quello ma il ritmo è lento e non rimane dentro nessun personaggio. Forse mi sono illusa di trovare un altro capolavoro come "Malombra", ma evidentemente mi sono sbagliata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO