Pianoforte vendesi

Pianoforte vendesi

3.0

di Andrea Vitali


  • Prezzo: € 13.60
  • Nostro prezzo: € 12.78
  • Risparmi: € 0.82 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

È la notte dell'Epifania, sera di festa a Bellano. Dal treno scende "il Pianista" - così chiamato per via delle sue mani lunghe e affusolate -, ladro di professione. Piove, fa freddo. Perlustrando le contrade nell'attesa della folla che assisterà alla processione dei Re Magi, il Pianista incappa in un cartello affisso su un vecchio portone: "Pianoforte Vendesi". Incuriosito, dopo aver saputo che l'appartamento è disabitato e visto che il tempo non migliora, rovinando così la festa e soprattutto trattenendo nelle loro case le sue possibili prede, decide di entrare... "Pianoforte Vendesi" è la storia di un ladro che deve scegliere tra le buone e le cattive azioni: il bianco e il nero, come i tasti del pianoforte. I gesti che si troverà a compiere rivelano un grande desiderio di riscattare la sua umanità. Sullo sfondo c'è un'intera collettività, un paese sospeso - per una notte - fra legalità e illegalità, fra lecito e illecito, fra comandamento etico e abitudine. In questo romanzo breve Andrea Vitali ci fa scoprire una Bellano inedita, notturna, forse un po' magica. Tra le strade e nelle case si avverte ancora l'eco, e forse il respiro, di tutti coloro che lì hanno vissuto, gioito, sofferto, sognato, amato. Così, attraverso le atmosfere soffuse e le penombre di "Pianoforte Vendesi", Andrea Vitali rende omaggio alla sua città.

Note sull'autore

Andrea Vitali nasce il 5 febbraio 1956 a Bellano, un piccolo paese in provincia di Lecco. Figlio di Edvige e di Antonio, entrambi impiegati comunali, cresce assieme ai suoi cinque fratelli nel piccolo paese situato sulla sponda orientale del lago di Como. Fin da giovane coltiva la passione per la scrittura, vorrebbe fare il giornalista, ma dopo il Liceo, per soddisfare le aspirazioni dei genitori, si iscrive alla facoltà di Medicina, laureandosi nel 1982 presso l'Università Statale di Milano. La sua naturale inclinazione per la scrittura riesce comunque a trovare espressione nel 1990, quando esordisce in campo letterario con la pubblicazione de "Il procuratore", un romanzo breve che sancisce la sua nascita come scrittore. Ha attualmente all'attivo la pubblicazione di oltre trenta romanzi. Le sue opere sono spesso ambientate sulle rive del lago di Como e raccontano la provincia e le persone che vi abitano. Ha vinto numerosi premi letterari, tra cui il Premio letterario Piero Chiara (1996) e il Premio Grinzane Cavour (2004). E' sposato con Manuela e tuttora svolge la professione di medico di base nel suo paese natale.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Pianoforte vendesi acquistano anche Il padre e lo straniero di Giancarlo De Cataldo € 8.07
Pianoforte vendesi
aggiungi
Il padre e lo straniero
aggiungi
€ 20.85

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Andrea Vitali:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.0 (2.8 di 5 su 17 recensioni)

3.0MAGIA MUSICALE, 09-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La penna di Vitali descrive una storia semplice ma intrigante, caratterizzata da un alone magico e misterioso. Una trama senza particolari pretese, più un racconto che un romanzo vero e proprio. Il finale però desta la sorpresa del lettore e conferma lo stile sempre un pò disincantato dello scrittore lariano. Lettura veloce.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Pianoforte, 05-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Raccontino scialbo, con personaggi abbozzati e trama appena accennata, non merita certo la veste di libro autonomo. Vitali sa fare decisamente di meglio. Poteva avere senso in una raccolta di racconti. Le poche pagine scorrono veloci, ma resta in bocca un sapore di occasione sprecata. Di Vitali consiglio altre letture.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Pianoforte vendesi, 18-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una lettura breve e molto scorrevole, facile da carpire e memorizzare visti i pochi personaggi e la semplicità della trama.
Però forse è un racconto troppo stringato.
Sarebbe stato forse l'ideale come parte di un libro di racconti, ma non come romanzo a sé; a dirla tutta, non credo valga i soldi che il libro costa...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Pianoforte vendesi, 05-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Opera minore, mi ha dato l'impressione del classico compitino fatto in fretta e in furia. La penna è sempre di Vitali, quindi non è che si possa andare molto lontano da Bellano. Anzi, sempre qui siamo, a seguire da una parte la storia di un ladruncolo dalle mille risorse venuto in paese per la festa grande, dove si spera fare buoni colpi. Dall'altra propria la storia grande, il giorno in cui Bellano celebra i Re Magi e dove, secondo gli anziani, i morti tornano a fare pace con i vivi e fanno festa anche loro. In base a cabale note solo a Vitali, siamo nel 1966. Intorno a questi due poli, i soliti caratteri della cittadina comasca, i buoni, i cattivi (che, come dice la canzone, poi cattivi non sono mai), e gli altri. Però il tutto un po' depresso dalla scarsa lunghezza del testo che non permette a Vitali di intrecciare storie di più ampio respiro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Tutto d'un fiato, 17-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piccolo romanzo, una trama esile, pochi personaggi, ma tanta magia. Sembra davvero un di quei racconti della notte di Natale, uno di quelli che ti rendono diverso, più buono perché ti aiutano a capire il senso delle cose. Impossibile non riuscire a immaginare la stanza che si anima al suono del pianoforte fantasma.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il pianista, 24-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libricino davvero breve, quasi un racconto, in cui Vitali rende omaggio alla sua Bellano ammantandola di spirito natalizio. In questo spirito arriva nel paesello un ladro, un pianista, che, tentato, deve scegliere.
Un libro insolitamente surreale, un po' differente dal suo stile abituale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piacevole, 17-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggero e scorrevole, racconta una storia semplice ma intrigante. La vera protagonista di questa storia è la musica e davvero pare di sentirla, in mezzo ai fiocchi di neve nella notte di Bellano. Il ladro sfortunato (o fortunato?) è veramente un povero diavolo che vive un'avventura straordinaria che lo porta a ripensare alla sua vita sregolata e i suoi pensieri ci accompagnano anche dopo la fine del libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Ironico, 16-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Con la consueta ironia Vitali ci presenta la difficile scelata che deve compiere un ladro: bene o male. Tutti i libri di Vitali hanno capitoli brevi, ma questo suo lavoro è effettivamente troppo breve per meritare un punteggio più alto. Da leggere senza grande impegno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Si legge per niente, 23-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Lettura breve, scorrevole e tutto sommato appassionante, quasi da sembrare un discreto giallo. Eppure alla fine tutto rimane incompiuto. Rimane solo l'amaro in bocca
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0DA LEGGERE SUL TRENO..., 07-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Argomento non scontato, piacevole da leggere e velocissimo. Carino da leggere prima di andare al lavoro, magari sul treno, come ho fatto io, prima di queste vacanze di Natale. Bello l'accostamento mani da pianista... Ma da ladro esperto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Pianoforte vendesi, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
A differenza di altre cose lette di Vitali, questo romanzo breve mi e' piaciuto. Un ladruncolo si aggira tra le vie di una Bellano in festa per mettere a segno qualche colpo, ma si ritrova in una strana vicenda i cui contorni sono disegnati da un pianoforte in vendita, una ciarliera vecchina, uno zelante maresciallo e una passione che neanche la morte puo' spegnere...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0leggero, 29-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' u n romanzo troppo breve per riuscire ad apprezzarlo fino in fondo. Vitali come al solito ci propone storie esilaranti, ma questa volta devo dire che le pagine sono troppo poche
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Pianoforte vendesi (17)