Perché l'amore qualche volta ha paura

Perché l'amore qualche volta ha paura

4.0

di Guillaume Musso


  • Prezzo: € 18.90
  • Nostro prezzo: € 17.77
  • Risparmi: € 1.13 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

San Francisco, estate 1995. Gabrielle ha vent'anni, frequenta il terzo anno di università a Berkeley. Martin si è appena laureato in legge alla Sorbona, ed è in vacanza negli Stati Uniti. Si amano, con l'intensità della prima volta, quando ci si crede ancora. E come vivere un grande sogno, ebbri di felicità ma anche di paura. Paura di soffrire. Perché Martin deve tornare a casa, a Parigi. Non può più rimandare, come già ha fatto in passato, cedendo all'irresistibile richiamo di quel Resta ancora sussurrato fra i singhiozzi da Gabrielle. Così la realtà, alla fine, ha la meglio. Ed è brutale, e fa male. Parigi, settembre 1995. Il cielo è nero, è già autunno qui. Martin è appena atterrato e di colpo detesta il suo Paese, perché non è quello di Gabrielle. Per la prima volta si rende conto che stanotte non dormirà con lei. Allora le telefona, subito. E le scrive. A quei tempi una lettera d'amore impiegava dieci giorni per arrivare oltreoceano. Allora, quando si scriveva "Ti amo", bisognava aspettare tre settimane la risposta. E, a vent'anni, aspettare tre settimane è assolutamente disumano. A poco a poco, le lettere di Gabrielle si fanno sempre più rare, finché non arrivano più. Natale si avvicina, e Martin le scrive un'ultima lettera, accompagnata da un biglietto aereo per New York datato 24 dicembre.

Note sull'autore

Guillaume Musso è nato ad Antibes, in Francia, il 4 giugno del 1974. Fin da piccolo ha dimostrato una forte passione per la letteratura. Ancora studente, ha cominciato a dedicarsi alla scrittura e alla narrativa. All’età di 19 anni si è trasferito a New York, dove ha svolto numerosi lavori, cercando nel contempo l’ispirazione per le sue storie. Tornato in Francia, si è iscritto all’Università di Nizza, dove ha conseguito la laurea in Economia. In seguito si è spostato a Montpellier, dove ha seguito un corso di perfezionamento in Scienze Economiche finalizzato allo svolgimento dell’attività didattica. Tra il 1999 e il 2003 ha svolto la professione di docente presso un liceo in Lorena ed è stato formatore professionale a Nancy. Attualmente lavora come professore di Scienze economiche e sociali presso il Centro internazionale di Valbonne. Il suo esordio nella narrativa avviene nel 2001, con il romanzo dal titolo “Skidamarink”, un thriller che mescola enigmi, arte, storia ed economia. Nel 2004, in seguito ad un incidente automobilistico in cui è rimasto coinvolto, scrive “L’uomo che credeva di non avere più tempo”, il suo romanzo più conosciuto. Dal romanzo, che ha venduto oltre un milione di copie, è stato tratto un adattamento cinematografico dal titolo “Afterward”, con la regia di Gilles Bourdos e con John Malkovich. Complessivamente le sue opere, quasi sempre adattate per il cinema, hanno venduto oltre tre milioni di copie. Tradotto in più di 26 lingue, Guillaume Musso è ad oggi uno dei romanzieri francesi più letti ed apprezzati.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Perché l'amore qualche volta ha paura acquistano anche Piccolo manuale di autodifesa verbale. Per affrontare con sicurezza offese e provocazioni di Barbara Berckhan € 6.37
Perché l'amore qualche volta ha paura
aggiungi
Piccolo manuale di autodifesa verbale. Per affrontare con sicurezza offese e provocazioni
aggiungi
€ 24.14


Dettagli del libro

  • Titolo: Perché l'amore qualche volta ha paura
  • Traduttore: Serra L.
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Pandora
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2010
  • ISBN: 8820048191
  • ISBN-13: 9788820048198
  • Pagine: 305
  • Reparto: Narrativa > Narrativa rosa
  • Formato: rilegato

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 13 recensioni)

4.0L'amore ci mette alla prova., 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
"Metti tra parentesi le tue paure e corri il rischio di essere felice. " Apprezzo molto questo scrittore, mi attira il suo modo di raccontare. Questo libro è eccezionale, è una storia che tocca l'inverosimile, sfiora la sofferenza ma soprattutto si sofferma sull'amore e il dolore e la paura che esso è capace di provocare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Perché l'amore qualche volta ha paura..., 28-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
"Perché l'amore qualche volta ha paura" è un libro che unisce il reale al surreale, l'amore all'odio, il possibile all'impossibile.
Lo stile dell'autore è sempre impeccabile, trascina il lettore dalla prima all'ultima pagina, e senza un attimo di sosta vorresti terminare la lettura, ma allo stesso tempo gustare ogni parola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un nuovo piccolo gioiello!, 01-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un nuovo gioiello di questo autore, che ho amato, che mi ha sorpresa, che mi ha lasciata senza fiato.
Come sempre, Musso, sa intrecciare la vita dei suoi personaggi in un modo che pochi autori sanno fare.
Intrigante, scorrevole, pieno di colpi di scena.
Non ti accorgi dello scorrere delle pagine, finché non ti ritrovi a poche righe dalla fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Carino e con una storia d'amore intrigante, 04-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro risulta essere pesante all'inizio con una descrizione troppo dettagliata di particolari che ritengo non essere molto utili nel corso della storia. Però la storia d'amore che racconta è davvero intrigante ed interessante. Credo che non sia però a livello di altri libri di Musso che mi hanno davvero fatto emozionare, anche se lo consiglierei ad ogni modo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piacevole, 02-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi piace moltissimo come scrive Musso. La trama mi ha subito coinvolta, la sua scrittura scorrevole, visiva e attuale. Attraverso i suoi libri rivedo le località che ho visitato e mi invoglia a scoprirne altri. La prima parte del libro l'ho divorata, poi è cambiato qualcosa e ho fatto molta fatica a terminare la lettura. Leggerò un altro libro; Musso è il autore preferito
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Gabrielle, 03-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro d'amore con un tocco di paranormale. Musso scrive con uno stile piacevolissimo, ricco di citazioni e coinvolgente. Un libro d'amore che lascia veramente sognare, con dei colpi di scena stupefacenti. Il finale è il degno corollario di tutta la storia: bellissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piacevole, 14-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Due persone che si conoscono da anni si lasciano e non riescono a capire se si troveranno ancora per potersi amare di nuovo. Con la sua travolgente forza Musso ci propone un libro veramente diverso dai canoni classici e la storia prende subito il lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Martin e Gabrielle, 10-02-2011, ritenuta utile da 5 utenti su 21
di - leggi tutte le sue recensioni
Intreccio di emozioni. L'amore per un uomo perduto da tanti anni, nemico mortale del padre che Gabrielle ha appena conosciuto. La scelta: aiutare il padre ladro di opere d'arte o il primo amore Martin che è diventato poliziotto? E il padre malato terminale scegliere di morire al posto dell'uomo amato dalla figlia o sfruttare fino all'ultimo il tempo che gli si concede? Surreale e magico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 29-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Stupendo come tutti i libri di musso in cui è sempre presente un pò di fantasia di magia, colpi di scena continui e la descrizione di un grande amore, tutto da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0appassionante, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bella storia di questi due protagonisti che si cercano, lasciano appuntamenti e alla fine si trovano per coronare il loro amore. Un Musso sempre travolgente
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0psicologico, 19-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Come in tutti i libri di Musso l'aspetto psicologico dei personaggi è rilevante e ci si trova immersi nel 2000 per poi ritornare agli anni 70 e così via. Grande Musso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0saggio sull'amore, 19-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"ma un'amore che fa soffrire da morire è degno di essere definito tale?". Musso Guillaume con la sua saggezza evidenzia la necessità di imparare ad amare se stessi prima dell'altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Perché l'amore qualche volta ha paura (13)