€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Pensa se non ci avessi provato. L'autobiografia

Pensa se non ci avessi provato. L'autobiografia

di Valentino Rossi

3.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar bestsellers
  • Data di Pubblicazione: giugno 2006
  • EAN: 9788804559849
  • ISBN: 8804559845
  • Pagine: 305
  • Formato: brossura
Con la sua solita schiettezza, il "dottor Rossi" confessa i risvolti più gustosi di una vita intensissima. La sublime follia del passaggio alla Yamaha "alla ricerca di qualcosa che si chiama motivazione", con tanto di tormenti interiori e retroscena esilaranti. Le rivalità pepate con gli altri piloti, e poi il modo in cui nascono le gag, i pensieri prima e dopo le gare, il rapporto con gli amici, con i fan e con i giornalisti, l'amore per la notte e quello, viscerale, per la moto.


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Semplice ma efficace, 27-12-2013, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lettura apprezzabile sia per un fan che per chi ha un semplice interesse per il mondo delle corse. Il libro si lascia leggere con facilità, anche se non è niente di eccezionale e sicuramente per avere una vera visione d'insieme della persona e del pilota è meglio attendere (sperando che venga scritta) una futura eventuale autobiografia che comprenda gli ulteriori mondiali vinti in Yamaha, i campionati persi nel 2006-2007, il trionfo contro Stoner nel 2008 e poi contro Lorenzo nel 2009, l'infortunio del 2010, il biennio fallimentare in Ducati, senza dimenticare l'ingiusta e tristissima perdita del Sic.
È un'autobiografia, d'accordo, ma ci sono davvero troppi "io" a condire il tutto e a tratti la narrazione è ripetitiva, se poi aggiungiamo che l'italiano lascia un pochino a desiderare, sicuramente non si tratta di chissà quale opera letteraria, però a suo favore ha il fatto di essere sincera dalla prima all'ultima pagina. I troppi "io" rivelano forse un ego un pochino smisurato, però vengono controbilanciati dal fatto che esce comunque il lato umano da sotto la tuta e il casco da pilota. Al di là di quando si parla della vittoria di Welcom 2004, il capitolo più interessante è sicuramente quello della 8 ore di Suzuka. In conclusione: non sarà un capolavoro, ma resta una lettura interessante e consigliata!
Ritieni utile questa recensione? SI NO