€ 25.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Pedagogia cinofila. Introduzione all'approccio cognitivo zooantropologico

Pedagogia cinofila. Introduzione all'approccio cognitivo zooantropologico

di Roberto Marchesini

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Oasi Alberto Perdisa
  • Data di Pubblicazione: maggio 2007
  • EAN: 9788883723834
  • ISBN: 888372383X
  • Pagine: IX-278
  • Formato: rilegato
Il manuale vuole essere una presentazione teorica e pratica di un modo completamente nuovo di considerare il cane nei suoi aspetti comportamentali e di apprendimento, fondato su due paradigmi di base: il "principio relazionale" e il "principio mentalistico". L'approccio cognitivo e zooantropologico si basa ovviamente su metodi gentili e su correlate etografiche, ma le sue specificità sono altre: la considerazione mentalistica del cane, la valutazione relazionale del processo educativo, l'impostazione pedagogica del training. Si tratta quindi di interpretare "il perché" del comportamento e "il come" della costruzione del profilo comportamentale, adottando un nuovo approccio in tutte quelle attività di interazione e di modificazione del comportamento (training, terapia) che oggi si è abituati a interpretare in chiave performativa. L'intento del manuale è pertanto quello di superare la visione addestrativa nel training cinofilo in nome di un'impostazione pedagogica.

Note su Roberto Marchesini

Roberto Marchesini è nato a Bologna nel 1959. Fin da piccolo è affascinato dalla natura e dagli animali, motivo per cui si iscrive alla facoltà di Medicina Veterinaria presso l’Università di Bologna, conseguendo la laurea nei primi anni Ottanta. Già durante il periodo universitario, Marchesini ha iniziato a collaborare con l’etologo Giorgio Celli, studiando le interazioni sociali degli imenotteri con l’ausilio della macrofotografia. Nella seconda metà degi anni Ottanta inizia a collaborare con il professor Pezza, dell’Università di Milano e in seguito terrà corsi in diversi atenei. Osservando la natura, Marchesini propone nuovi modelli interpretativi del comportamento animale. Alla fine degli anni Ottanta si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, con l’intento di studiare il rapporto tra la natura e l’uomo da un punto di vista filosofico. In seguito sviluppa percorsi didattici dedicati ai bambini, dalla cui esperienza nasce il volume “Natura e pedagogia” (1996). A metà degli anni Novanta fonda, assieme alla sua collaboratrice Sabrina Golfetto, la casa editrice Apeiron, con l’obiettivo di divulgare nuove teorie sul mondo animale che superino i concetti dell’antropocentrismo. Nello stesso periodo diventa vegetariano e tiene numerose conferenze e dibattiti. Nel 1997 fonda a Bologna, sempre con Sabrina Golfetto, la Scuola di Interazione Uomo-Animale. Autore di oltre 40 volumi e di oltre un centianaio di saggi, Roberto Marchesini si è anche dedicato alla narrativa e all’arte.

 

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

2.0Peccato!!, 27-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sarebbe un libro completo, interessante ed istruttivo per gli argomenti peccato sia scritto utilizzando termini veramente troppo difficili per "l'uomo della strada". Veramente troppo accademico per potersi definire una semplice introduzione all'approccio cognitivo zooantropologico!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0un manuale completo, 07-09-2010, ritenuta utile da 12 utenti su 12
di - leggi tutte le sue recensioni
Un vero manuale. Poco adatto a chi non ha mai letto altri libri dell'autore e per chi è alle prime armi. Tuttavia è un libro di riferimento nella pedagogia cinofila. Spiega "il" cane.
Non di facile lettura, la comprensione richiede studio. Ma quanto si apprende è formidabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO