€ 10.34€ 11.00
    Risparmi: € 0.66 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La paura di Montalbano

La paura di Montalbano

di Andrea Camilleri

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar bestsellers
  • Data di Pubblicazione: novembre 2003
  • EAN: 9788804523895
  • ISBN: 8804523891
  • Pagine: 319
  • Formato: brossura
Sei nuovi casi da risolvere, sei differenti indagini che finiscono per sondare il cuore degli uomini. Tanti i personaggi e tante le storie, tra gli altri: la figura del maresciallo Verruso, formale, pignolo, in apparenza una specie di antimontalbano. Con un tremendo segreto da custodire. O l'immagine della signora Giulia Dalbono che non riesce più ad aprire gli occhi dopo un incidente che invece avrebbe dovuto spalancarglieli per sempre. Montalbano indaga, perché come al solito le cose non sono quelle che sembrano.

Note su Andrea Camilleri

Andrea Camilleri nasce a Porto Empedocle il 6 settembre 1925. Dopo una breve esperienza di studi presso il collegio vescovile, dove viene espulso per il comportamento poco disciplinato, ottiene la maturità classica nel maggio del ‘43 presso il Liceo Empedocle di Agrigento, pur non sostenendo gli esami di maturità in quanto il preside della scuola decise che sarebbe stato sufficiente lo scrutinio, visto l'imminente sbarco in Sicilia degli alleati. Nel ‘44 si iscrive all'Università, alla facoltà di Lettere, ma non consegue la laurea. Nel ‘45 entra a fare parte del Partito Comunista Italiano e inizia a pubblicare brevi racconti e poesie. Dal '48 al '50 studia regia all'Accademia Nazionale d’ Arte Drammatica Silvio d'Amico per poi lavorare come regista e sceneggiatore. Nel ‘54 tenta l'ingresso in RAI, ma non ha successo in quanto appartenente al Partito Comunista. L'ingresso in RAI avverrà anni dopo. Nel ‘57 sposa Rosetta Dello Siesto, da cui ha tre figlie. L'esordio nella narrativa avviene nel 1978 con un romanzo dal titolo "Il corso delle cose", scritto dieci anni prima e pubblicato da un editore a pagamento. Seguiranno altre numerose opere, ma il vero successo avviene con la serie dedicata al commissario Montalbano, il cui primo romanzo è del 1994 ed è intitolato "La forma dell'acqua". La serie legata al commissario Montalbano dà vita ad una serie televisiva di successo, dal titolo omonimo, che trova il favore del grande pubblico, aumentando la fama dell'autore. Camilleri è un autore che, attraverso i romanzi, racconta la Sicilia, con ambientazioni, atmosfere, personaggi e dialoghi che emanano quel fascino e quella simpatia tipica della sua terra.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La paura di Montalbano acquistano anche La voce del violino di Andrea Camilleri € 8.50
La paura di Montalbano
aggiungi
La voce del violino
aggiungi
€ 18.84


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 8 recensioni)

4.0La paura di Montalbano, 25-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una raccolta di sei racconti, che hanno come protagonista il beniamino di Andrea Camilleri, il suo commissario Montalbano, L'ironia di questo personaggio è presente trasversalmente in tutti i racconti che lo riguardano, sia in quelli brevi, che sono tre in quetsa raccolta, sia in quelli n po' più articolati. Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Camilleri "d'antan", 01-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
una silloge di racconti con protagonista il celebre Montalbano. Tre sono racconti brevi che, come scritto nell'interno di copertina, sono più incontri con alcune persone. Gli altri tre invece sono racconti più lunghi di veri e propri casi che lui tratta e che hanno come centro la "paura". Questo libro e un po' come il sapore delle cose note, che hanno lasciato in bocca un buon ricordo, e che non deludono, se le si rilegge. Ciò non toglie che è sempre un piacere leggere Camilleri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Der Untergang des Abendlandes, 04-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un Montalbano d'annata, quello della prima maturità di Camilleri, molto bene il pezzo con Catarella e la sua umanità. Solite le schermaglie con Livia (ma lasciarsi, mai? ) . L'operazione è datata, l'antologia è uscita sette otto anni fa, ma come ho detto, tirando fuori il Montalbano classico, si va sul sicuro e si legge. Certo, si legge un po' come quelle storie tipo favola che gli anziani raccontano ai bambini. Si sa già molto, si aspetta che Salvo apra il frigorifero e trovi la cena preparata da Angelina. Si aspetta che guardi una bella femmina immaginandosi chissà si aspetta che Fazio tiri fuori i suoi pizzini. E via discorrendo. In fondo il sapore delle cose note, che hanno lasciato in bocca un buon ricordo, e che non deludono, se le si (ri-) legge. Da qui Camilleri si andrà un po' involvendo, lasciando forse ad altri lo scritto fluente, che solo nelle ultime prove, con quell'invenzione di provare a fare di Montalbano un alter ego di sé stesso ha ripreso a volare in quota. Ci si domanda sempre, alla fine, che fine farà il commissario. I grandi scrittori di gialli, bene o male, sono purtroppo morti prima dei loro personaggi. Auguri che non sia così per Camilleri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La paura di Montalbano, 27-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una raccolta di sei racconti, in cui il commissario Montalbano investiga, pensa, intuisce e risolve. Un buon esercizio di scrittura, una piacevole lettura per gli appassionati dell'introverso ma sagace commissario. La valutazione inferiore alle altre è solo una questione personale: non prediligo le raccolte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La paura di Montalbano, 21-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche questa raccolta di racconti lo travata molto avvincente e spettacolare, ben scritta con alcune storie che sono più belle di altre e meritano davvero la lettura, ancora una volta Camilleri riesce a testimoniare la sua immensa bravura come scrittore usando con il suo migliore personaggio in maniera ottima.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La paura di Montalbano, 07-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo libro di racconti, in cui l'arte scrittoria di Camilleri si dispiega al meglio.
Quelli brevi, in particolare, tratteggiano con precisione chirurgica le salienze di Montalbano, non ideale, nell'ambito di un vasto campionario d'invidui, ma autentico e profondamente umano, facendocene amare soprattutto le idiosincrasie e le sgradevolezze.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Genere banale., 20-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho amato la serie e la guardo tutt'ora con le repliche in tv, ma i libri non mi piacciono un granchè, troppo veloci, banali, sinceramente molto meglio la serie tv.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sei racconti..., 06-07-2010, ritenuta utile da 7 utenti su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
Tre racconti brevi e tre lunghi.
Camilleri mi sta facendo fare pace con questo genere narrativo che non ho mai amato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO