€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Partitura d'addio

Partitura d'addio

di Pascal Mercier

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar contemporanea
  • Traduttore: Broseghini E.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2009
  • EAN: 9788804586722
  • ISBN: 8804586729
  • Pagine: 260
  • Formato: brossura
Martin Van Vliet è un biocibernetico prossimo alla fama mondiale, le cui scoperte sembrano destinate a proiettarlo nel firmamento dei grandi scienziati. Solo due cose riusciranno a bloccare sul nascere la sua scintillante carriera: la morte della moglie e la figlioletta Lea. La bambina reagisce infatti al tragico evento con una chiusura al mondo che ben presto rasenta l'autismo. Martin non esita a dedicare la propria esistenza a quello che è il lascito più importante del suo matrimonio infranto, rinunciando al lavoro e a ogni realizzazione professionale. Ma nonostante i mille sforzi, nulla sembra aiutare Lea a uscire dal suo atteggiamento di rifiuto del mondo. Una mattina però, di fronte a una sonata di Bach eseguita da un artista di strada, i suoi occhi tornano a riempirsi di vita. Quel giorno stesso Martin compra a Lea un violino e da quel momento la bambina scoprirà in sé una passione e un talento divoranti, che faranno di lei una professionista e una grande promessa della musica. Ma dietro quello che sulle prime era sembrata la sola ancora di salvezza e l'intimo dettato del genio di Lea, si annidano sentimenti tra padre e figlia di un'inconfessabile e tragica complessità.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Senza quelle ombre, non si darebbe luce alle vite., 09-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Pascal Mercier conferma con questo romanzo l'impeccabile capacità di toccare le corde dei sentimenti e di commuovere. La storia è quella del rapporto tormentato tra un padre, rimasto solo dopo la prematura scomparsa della moglie, ed una figlia pietrificata dal dolore per la perdita della madre, che casualmente trova nella musica la sua nuova ragione di vita, una passione che la porterà verso un tragico e prematuro epilogo. Una figlia non desiderata, ma Van Vliet mantiene fino all'annientamento la promessa fatta sul letto di morte della moglie di prendersi cura di Lea e farà per lei tutto il possibile ed anche l'impossibile, senza peraltro riuscire a deviare l'infausto corso delle cose. La loro vita scorre irrevocabilmente in parallelo, senza possibilità di allontanamento, sino al drammatico congiungimento finale.
Vedrei bene anche una trasposizione cinematografica di questo romanzo: sarebbe un film commovente, di quelli che quando abbandoni la sala, o hai un magone che trattieni dentro di te per non destare attenzione, oppure hai pianto nel buio, e allora tieni gli occhi gonfi e arrossati abbassati per non farti notare, e hai le tasche piene di fazzoletti umidi, che non vedi l'ora di buttare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO