€ 8.77€ 19.50
    Risparmi: € 10.73 (55%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Pannunzio. Dal «Mondo» al Partito Radicale: vita di un intellettuale del Novecento

Pannunzio. Dal «Mondo» al Partito Radicale: vita di un intellettuale del Novecento

di Massimo Teodori

4.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Le scie
  • Data di Pubblicazione: maggio 2010
  • EAN: 9788804601913
  • ISBN: 8804601914
  • Pagine: 278
  • Formato: rilegato
La figura di Mario Pannunzio, forse il maggiore intellettuale liberaldemocratico italiano del dopoguerra, suscita ancora, mentre si celebra il centenario della nascita, numerosi interrogativi: era un letterato o un politico, un fascista o un antifascista, un anticomunista viscerale o un filocomunista mascherato, un anticlericale mangiapreti o un cristiano, laico e tollerante? Oggi è possibile rispondere a queste domande grazie a documenti inediti conservati presso l'Archivio della Camera dei deputati e, soprattutto, all'imponente carteggio (circa ventimila lettere scritte in poco più di trent'anni), una fonte indispensabile per saggiarne la dimensione pubblica e quella più intima e privata. È il compito che lo storico e saggista Massimo Teodori affronta con un'accurata interpretazione delle due fasi della vita di Pannunzio: quella dell'umanista a tutto tondo, che si cimenta nella pittura, nella critica letteraria, nella cinematografia e nel giornalismo culturale, e quella - a cui deve la sua fama - di maitre à penser classico e innovatore, dapprima come fondatore del più bel quotidiano dell'Italia repubblicana ("Risorgimento liberale") e poi come direttore del "Mondo", unanimemente ritenuto il miglior settimanale di politica, economia e cultura pubblicato nel nostro paese nel secolo scorso.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Pannunzio. , 04-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La vita, e la morte, di uno degli ultimi giornalisti nonchè uomini liberi italiani. E così anche la vita di Pannunzio è quella di un uomo che ci ha provato in tutti i modi ed in vari campi e che alla fine è stato sommerso dal conformismo e dalla mediocrità del nostro Paese. Ha lasciato un settimanale che non ha mai avuto eredi e un'idea della politica che a distanza di quarantanni è ancora di grande attualità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Pannunzio, 12-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E così anche la vita di Pannunzio è quella di un uomo che ci ha provato in tutti i modi ed in vari campi e che alla fine è stato sommerso dal conformismo e dalla mediocrità del nostro Paese. Ha lasciato un settimanale che non ha mai avuto eredi e un'idea della politica che a distanza di quarantanni è ancora di grande attualità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO