€ 8.55€ 19.00
    Risparmi: € 10.45 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Otel Bruni

Otel Bruni

di Valerio M. Manfredi

3.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
I Bruni – Callisto, la Clerice, i loro figli, sette maschi e due femmine – e il loro regno: la cascina nella pianura emiliana, i campi coltivati con fatica, la grande stalla, albergo e luogo in cui ci si riunisce per celebrare il rito della veglia nelle lunghe notti d’inverno, ascoltando le storie meravigliose di una tradizione millenaria. Come quella della capra d’oro, idolo demoniaco la cui apparizione è presagio di orribili sciagure... Da questo mondo antico, fatto di valori elementari ma fortissimi, di leggende ancestrali, di fatica immensa ma anche di certezze come il cibo, la casa, la solidarietà, tutti e sette i maschi dei Bruni partiranno per la Prima guerra, e la famiglia dovrà affrontare i lutti, il nuovo regime, un altro terribile confl itto e ancora la guerra civile, con le distruzioni e i cambiamenti che portano con sé. Con gli occhi di Floti, Gaetano, Armando, delle loro donne, dei loro fratelli, animi generosi e intelligenti, attraverso le vite dei Bruni, compiremo un viaggio straordinario che va dall’aia di casa fino a Bologna, dall’Africa alla Russia, dal 1914 al ’49, dall’inconsapevolezza alla capacità di lottare per i diritti dei più deboli, per una giustizia in cui credere fino all’ultimo. Fino a quando la solitudine, il fuoco, la storia non avranno compiuto il loro corso...

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio M. Manfredi:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Otel Bruni e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.4 di 5 su 7 recensioni)

2.0Apoteosi del metà strada., 05-06-2016, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Deludente. Non che sia scritto male, per carità, ma il libro si trascina quella sensazione di incompiuto. A metà strada fra biografia e romanzo storico, strizzando l'occhio a "Novecento" di Bertolucci e "Canale Mussolini" di Pennacchi, quasi ne fosse una copia carbone. La vicenda è la stessa: storia di una famiglia contadina e patriarcale nell'arco storico temporale che va dall'alba della prima guerra mondiale (1914) al 1950. Parte come una favola (la storia dell'avvistamento della capra d'oro) e si conclude come una favola, nel mezzo la saga della famiglia Bruni, madre padre e sette fratelli uniti all'inizio e poi divisi dalla storia. Centro focale l'otel Bruni ovvero il casolare e la stalla dove viveva tutta la famiglia e dove si accoglievano tutti, amici e visitatori di passaggio. Peccato, un'occasione persa, si poteva approfondire, invece, forse preso dall'orgasmo di raccontare, Manfredi risulta piatto, sbrigativo, quasi raccontasse un filò serale e dovesse terminare prima dell'alba. Metà strada, appunto, fra biografia famigliare e romanzo, fra favola e realtà, senza essere né carne né pesce. Peccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'epica saga di una famiglia normale, 30-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo toccante e avvincente racconto l'autore, ancora una volta, riesce ad intrecciare gli eventi della Storia con la S maiuscola con la storia di una famiglia normale, i cui componenti sono animati da passioni e sentimenti senza tempo che coinvolgono profondamente il lettore. Imperdibile per i fan di lunga data, interessante per chi si approccia per la prima volta allo stile inconfondibile di V. M. Manfredi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Saga modesta e frettolosa, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo decisamente in sordina: poca vivacità, argomentazioni scontate, narrazione distaccata con intrecci deboli in cui lo stesso autore sembra non volersi farsi coivolgere più di tanto. Molti gli spunti, di cui nessuno sfruttato efficacemente, che finiscono per trascinare il romanzo in uno schema retorico non originale e di profilo modesto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Otel Bruni, 05-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Valerio Massimo Manfredi incanta e appassiona sia quando narra le gesta dei grandi eroi di un remoto passato, sia quando affronta temi di storia recente. Otel Bruni è la storia di una famiglia, i Bruni, ripercorrendo le loro vicende dal 1914, con la partecipazione di maschi di famiglia alla prima guerra mondiale. Una storia italiana interessantissima
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non ci siamo..., 12-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
No, no, così non va! Come può un autore di romanzi storici, professore ed archeologo, far nascere l'Isonzo nelle Dolomiti e sostenere che nel 1917, alla morte di Francesco Giuseppe, l'Impero austro-ungarico sarebbe stato ereditato dal figlio di questi? A parte questo, il romanzo segue la stessa formula di "Canale Mussolini" di Pennacchi, usando le vicende di una famiglia di mezzadri emiliani come spunto per raccontare della storia d'Italia tra le due guerre. A differenza di questo tuttavia, marcano brio ed arguzia e la narrazione resta fredda e distaccata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Rievocazione di un mondo perduto, 16-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un romanzo con un ritmo incalzante questo di Valerio Massimo Manfredi. Sono storie di uomini e donne di una famiglia, quella dei Bruni, che hanno come sfondo un secolo: il Novecento. Le tre generazioni della famiglia Bruni hanno come porto sicuro, nonostante la guerra, le malattie, le morti, la loro casa. Riecheggia del capolavoro del Verga con i suoi principi e la sua gente umile che di volta in volta si rimbocca le maniche.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo, 19-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo, davvero un bel libro una famiglia ci guida attraverso le due grandi guerre da cui ne esce stravolta, decimata, soprattutto moralmente, sul filone del pluridecorato Canale Mussolini ma secondo me ancora piu' bello sia nelle descrizioni del periodo sia nella trama del romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO