€ 8.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Oro rapace

Oro rapace

di Miri Yu

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: De Petra M.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2005
  • EAN: 9788807818332
  • ISBN: 8807818337
  • Pagine: 351
  • Formato: brossura
Figlio di un ricco proprietario di sale da gioco, Kazuki è cresciuto senza che nessuno si occupasse di lui: la madre lo ha abbandonato, il padre non è capace di sviluppare rapporti affettivi, il fratello Koki è un malato psichico e la sorella Miho si prostituisce per avere il denaro per shopping. Anche con gli amici Kazuki costruisce relazioni senza affetto, basate sul denaro e sul potere. Durante una lite il ragazzo, che ha ormai perso il contatto con la realtà, uccide il padre e ne nasconde il corpo, gettando così la sua giovane esistenza alla deriva. Miri Yu costruisce una dura rappresentazione del vuoto morale degli adolescenti giapponesi, inebetiti dal vortice dei miti consumistici e dei videogiochi.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Oro rapace e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

5.0Oro Rapace, 26-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
"Oro rapace" narra la storia di un adolescente giapponese, ambientata in un mondo moderno, crudele e rabbioso. Yu Miri riesce a dipingere alla perfezione una società vuota, tesa solo alla violenza e al denaro, dove non vi sono barlumi di speranza. Da leggere se già amate la letteratura giapponese e volete un'alternativa alla solita Banana Yoshimoto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Oro rapace, 22-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'hoacquistato perchè incuriosito dal tema del nichilismo dei giovani giapponesi. Si tratta della storia del quindicenne kazuki e della sua famiglia. Il padre è un ricco borioso ed arrogante che tratta i figli (e non solo loro) come pezze da piedi, arrivando tranquillamente alla violenza fisica. La madre invece abbandona marito e figli e diventa un integralista buddista completamente presa da se stessa. Completano il quadro koki, il fratello maggiore affetto da una malattia che ne ha arrestato la crescita mentale e che ha ( a mio parere) una funzione sdrammatizzante all'interno delle storie pese di cui è ricco questo romanzo e la sorella miho, ragazza dedita alla prostituzione per pagarsi i divertimenti, brutalmente massacrata dal padre all'interno di una scena terribile. Kazuki vive tra la realta ed un suo mondo privato è completamente abbandonato a se stesso ed ha un rapporto perverso con un padre debole che lo ha designato suo erede e che gli da qualsiasi cosa kazuki chieda. Non mi dilungo nella trama poiche va lasciato un po di mistero sugli eventi. Posso dire che l'atmosfera generale del romanzo è abbastanza cupa, a volte quasi claustrofobica ma non mancano momenti di poesia. Ho trovato poetica e tragica la figura di kanamoto, l'uomo della yakuza e tutto sommato nel finale si intravede una (molto) tenue luce. Un libro che in qualche modo parla del vuoto che ci circonda e che ha attaccato noi ed i nostri figli. In qualche modo mi ha dato materia sulla quale riflettere... Libro per incursioni nel lato oscuro
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un noir da brividi, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro violento, volutamente duro e in certi punti anche disgustoso, diverso dalle mie solite letture ma non per questo non mi è piaciuto: è ben scritto e presenta senza fronzoli la realtà della malavita giapponese. Lo consiglio agli appassionati del genere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO