€ 28.90€ 34.00
    Risparmi: € 5.10 (15%)
Disponibilità immediata Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come
Le origini del totalitarismo

Le origini del totalitarismo

di Hannah Arendt

5.0

Disponibilità immediata

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
"Le origini del totalitarismo" (1951) è un classico della filosofia politica e della politologia del Novecento. Per la Arendt il totalitarismo rappresenta il luogo di cristallizzazione delle contraddizioni dell'epoca moderna e insieme la comparsa in Occidente di un fenomeno radicalmente nuovo. Le categorie tradizionali della politica, del diritto, dell'etica e della filosofia risultano inutilizzabili; quanto avviene nei regimi totalitari non si può descrivere nei termini di semplice oppressione, di tirannide, di illegalità, di immoralità o di nichilismo realizzato, ma richiede una spiegazione "innovativa". Lungi dal presentare una struttura monolitica, l'apparato istituzionale e legale totalitario deve rimanere estremamente duttile e mobile, al fine di permettere la più assoluta discrezionalità. Per questo gli uffici vengono moltiplicati, le giurisdizioni tra loro sovrapposte e i centri di potere continuamente spostati. Soltanto il capo, e una cerchia ristrettissima di collaboratori, tiene nelle sue mani gli ingranaggi effettivi della macchina totalitaria. Nelle Origini tale macchina viene smontata e analizzata pezzo per pezzo: i metodi propagandistici, le formule organizzative, l'apparato statale, la polizia segreta, il fattore ideologico e, infine, il campo di sterminio, istituzione suprema e caratteristica di ogni regime totalitario.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Le origini del totalitarismo acquistano anche La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme di Hannah Arendt € 9.35
Le origini del totalitarismo
aggiungi
La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme
aggiungi
€ 38.25

I libri più venduti di Hannah Arendt:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Le origini del totalitarismo, 27-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sebbene alcune posizioni, oggi, possono venire considerate superate, credo che non si possa prescindere da questo libro quando si sceglie di approfondire la riflessione sui totalitarismi del novecento. I capitoli dedicati alla condizione degli apolidi, e ai diritti umani meriterebbero di essere ricopitati a mano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Le origini del totalitarismo, 13-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
"Le origini del totalitarismo" entra con pieno diritto tra i classici della filosofia politica e della politologia di tutti i tempi. La Arendt descrive l'irreale e terribile esperienza dei regimi totalitari, un'esperienza che sfugge anche alla classiche categorie della riflessione politica, sottolineando in modo lucido ed attento le dinamiche che portarono all'affermazione di questi regimi ed il progressivo annullamento del cittadino e dell'uomo nell'esperienza limite dei campi di sterminio
Ritieni utile questa recensione? SI NO