Le ore sotterranee

Le ore sotterranee

3.5

di Delphine de Vigan


  • Prezzo: € 9.50
  • Nostro prezzo: € 8.93
  • Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Thibault ha quarant'anni, è single, fa il medico d'urgenza a Parigi, gira la città da un capo all'altro per visitare pazienti malati, in fondo, nient'altro che di solitudine. La sua vita è così, "una vista panoramica sull'entità del disastro". E all'alba del 20 maggio ha appena lasciato la donna con cui stava, senza sapere bene perché. Forse solo per la paura di perderla. Comunque l'ha fatto. Anche Mathilde ha quarant'anni. Rimasta sola con tre figli, si occupa di marketing in una multinazionale. Da qualche tempo ha perso il sonno perché qualcuno ha deciso che è incompatibile con le strategie dell'azienda e la sta mettendo fuori con sottile, implacabile violenza. Ha delle colpe? O non è forse che l'azienda si è trasformata "in un luogo di abuso, di tradimento e mediocrità"? Certo è che Mathilde al fondo non vuole cedere. Comunque deve fare qualcosa. E lo farà. Anche per lei il 20 maggio è una data fatidica. Mathilde e Thibault non si conoscono, ma condividono molte cose: quell'improvviso vuoto interiore, quella certezza di aver perso e di non aver più niente da perdere, quella voglia di non umiliarsi ulteriormente. E la sensazione che stia per succedere qualcosa, il sogno di un amore, di una persona "che non abbia paura delle lacrime dietro il sorriso, né del sorriso tra le lacrime". In una Parigi che opprime con le sue finzioni e con l'illusione di una facile promiscuità, Mathilde e Thibault in quel 20 maggio fatalmente si incrociano, si sfiorano, si guardano.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Delphine de Vigan:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 8 recensioni)

3.0Da leggere, 15-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Thibault ha quarant'anni e fa il medico d'urgenza. Mathilde, anche lei quarantenne, è rimasta sola con tre figli, e sta lottando per riprendersi il suo lavoro. Per entrambi il 20 maggio è un giorno fatidico: a Mathilde glielo ha predetto una veggente, mentre Thibault ha lasciato la sua fidanzata. I due non si conoscono, ma hanno in comune la certezza di aver perso e di non avere più niente da perdere. E in quel famoso 20 maggio si incroceranno veramente, ma non si incontreranno: perché nella vita vera le persone disperate si respingono, come i poli identici di due calamite. Sicuramente da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Le ore sotterranee, 23-04-2011, ritenuta utile da 5 utenti su 28
di - leggi tutte le sue recensioni
Deprimente, una storia con due personaggi oscuri che vivono le proprie angoscie e ne danno anche un'abbondante dose al lettore. Non è un libro illeggibile ma non è riuscito a prendermi per niente, per fortuna è un libro breve, quindi si legge in fretta ma senza alcun coinvolgimento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Le ore sotterranee, 21-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Colpita ed affondatacome lettrice, ho provato emozioni forti ed è questo quello che cerco: un testo che tocchi le mie corde. E' un romanzo che segue la storia di queste due anime tormentate, figure dei ns. Tempi, dove produrre, arrivare, essere è fondamentale. Nelle pieghe di una società, dove la sindrome da prestazione è normale sentire, i protagonisti vivono le proprie esistenze, segnate da una tragedia piccola e personale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le ore sotterranee, 09-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutto ruota intorno ad una data: 20 maggio. E' proprio in questa data che la vita di due persone differenti ma che in realtà vogliono e cercano la stessa cosa cambia. Il titolo è favoloso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le ore sotteranee, 20-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo sulla solitudine. I due protagonisti non si conoscono, ma condividono molte cose: quella certezza di aver perso e di non aver più niente da perdere, quel vuoto interiore che ti assale quando hai esaurito tutte le speranze. Vivono due vite parallele destinate a non icrociarsi mai, negando loro l'agognato sollievo. Coinvolgente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0coinvolgente, 12-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante l'ambientazione in un solo giorno, con rapidi flashback. Fino alla fine ho sperato in un incontro fra Mathilde e Thibault, due vite parallele e accomunate dalla "fatica del vivere". Uno stile stupendo: asciutto, sobrio, preciso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Storie di solitudini..., 06-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Due storie parallele in una caotica Parigi. Due storie di solitudine e dialogo interiore. A tratti piuttosto angosciante...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le ore sotterranee, 19-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Che dire?una vera perla...un libro diverso dal solito...ti lascia sospeso fino alla fine senza che tu te ne renda conto...Che cosa sono le ore sotterranee?Da qualche tempo hanno imparato a conviverci i due protagonisti ai quali ormai la vita non offre niente.Mathilde però non vuole arrendersi,non vuole sprofondare.Thibault,medico ha dato tanto ad una donna che non sapeva ricambiarlo.Ma il 20 maggio è una data fatidica per entrambi, qualcosa sta per sconvolgere la loro vita,i due non si conoscono eppure hanno molto in comune, gli stessi pensieri,le stesse speranze,entrambi sognano l'amore di una persona.E in quel 20 maggio le loro vite si incrociano...si sfiorano...
Ritieni utile questa recensione? SI NO