L' orda nera

L' orda nera

3.0

di Giovanni Fasanella, Antonella Grippo


  • Prezzo: € 9.80
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ogni tanto, sull'onda di un episodio dì violenza, si torna a parlarne. La destra della destra, che non ha mai tagliato i legami con il passato nazifascista, è in continua espansione. Mentre l'ala istituzionale s'incamminava verso posizioni liberal-democratiche, una frangia multiforme ha proseguito senza deviare. E se negli stadi le teste rasate continuano a punteggiare le tifoserie, per le strade delle nostre città gli skinheads ostentano croci celtiche, svastiche e macabri simboli fin troppo eloquenti. Respingono il diverso. Minacciano. Picchiano. Talvolta uccidono. Una massa sommersa che lavora sul campo, insidia i capisaldi storici della sinistra, ne infiltra gli spazi vitali. E si organizza militarmente per combattere una nuova guerra civile, etnica e razziale. In tutto il mondo. "L'orda nera" racconta le nuove sigle, i luoghi, gli idoli, i riti, la storia e i miti di un movimento complesso, che conosce il web e cavalca il rock, che professa il rifiuto della globalizzazione, del cosmopolitismo, della contaminazione. In nome di una identità da affermare sopra tutto, da difendere a ogni costo. Per cui morire.


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su L' orda nera e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0L' orda nera, 29-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Diviso in capitoli dedicati alla musica, il tifo, l'editoria, l'esoterismo/religione, la penetrazione nelle scuole e così via, ha un taglio giornalistico - e dunque piuttosto veloce e superficiale. è però abbastanza documentato ed è una buona guida per inquadrare il problema. Insiste molto sull'idea che i movimenti neofascisti stiano cercando (sostanzialmente riuscendoci) di colmare il vuoto lasciato da una sinistra che non è più in grado di far presa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO