€ 16.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Opere vol.5

Opere vol.5

Il corpo

di Umberto Galimberti

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
Organismo da sanare, forza lavoro da impiegare, carne da redimere, inconscio da liberare: nel corpo, nella repressione della sua naturale ambivalenza, è leggibile la storia culturale dell'Occidente.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Umberto Galimberti:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Opere e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Il Concetto del Corpo, 17-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
A una prima lettura ci rendiamo conto del fatto che Galimberti ha composto un'opera magistrale, puntuale, ineccepibile, da tutti i punti di vista. Riesce anche ad appassionare. E a stimolare "Ricordi", quelli imponenti del "nostro", di Corpo. Attraverso il suo lungo componimento, Galimberti ha attraversato tutta la nostra cultura, quella Occidentale, e ci apre gli occhi sulle sue colpe. Poi però, riattraversando il libro, ci assale un dubbio, uno di quelli enormi, strabordanti. Dolorosi, quasi. E cioè che, alla fine dei conti, di tutti i conti, Galimberti ha compiuto, per assurdo, un'operazione Occidentale, la stessa che egli voleva smontare, con strumenti e informazioni peraltro simili a quelli della psicologia junghiana, che egli è tutto teso, altro paradosso, a svilire. Ciò che di occidentale fa Galimberti è "concettualizzare" il corpo. Mossa che lo priva di vita.
Il Corpo è silenzio.
E non c'è altro da dire su questa faccenda.
Da leggere, anzi da studiare, comunque perché riesce nell'intento. Dopo la lettura di questo testo, il Corpo si riappropria del suo linguaggio, simbolico immaginifico e silenzioso. E finalmente si smette di parlare. E di fare i filosofi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO