One big union

One big union

di Valerio Evangelisti


  • Prezzo: € 18.50
  • Nostro prezzo: € 15.72
  • Risparmi: € 2.78 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

Valerio Evangelisti ambienta il suo ultimo romanzo negli Stati Uniti, a cavallo tra l'ottocento e il novecento, quando One Big Union significava una nuova concezione di sindacalismo, un fronte comune per opporsi al potere delle industrie, sempre più grandi ed organizzate.
Robert W. Coates è un meccanico che lavora in una di queste industrie.
E' un giovane cittadino modello, è di buon carattere, religioso e molto affezionato alla famiglia. Il lato negativo è che coltiva un patriottismo che sconfina nel nazionalismo, oltre ad avere alcuni pregiudizi razziali.
E sono proprio questi motivi che lo spingono a lavorare, per conto di agenzie specializzate, come infiltrato nei sindacati e nel movimento operaio.
Il suo incarico consiste nel dissuadere gli operai a partecipare agli scioperi, inibire la loro capacità di associazionismo e riportare i lavoratori alla disciplina e alla produttività. Attraverso gli occhi del protagonista, Valerio Evangelisti racconta gli albori del sindacalismo americano, con i suoi momenti tragici e gli eventi accaduti nell'arco di un cinquantennio.
Si parla dei grandi scioperi dei ferrovieri fino agli Wobblies, degli innoovativi strumenti di comunicazione per unificare gli operai ed estendere la protesta, quali volantini multilingue, le canzoni e i fumetti.
Valerio Evangelisti, con One Big Union, rivela i meccanismi subdoli che hanno segnato la storia dello spionaggio sindacale negli Stati Uniti.

Note sull'autore

Valerio Evangelisti è nato a Bologna il 20 giugno del 1952. Dopo la maturità si iscrive presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, dove nel 1976 consegue la laurea con indirizzo storico-politico. Dopo la laurea intraprende la carriera accademica, attività che alterna con quella di funzionario del Ministero delle Finanze. Esordisce in ambito letterario scrivendo saggi storici, che sono stati raccolti in cinque volumi. Dopo aver scritto una quarantina di saggi, decide di dedicarsi alla narrativa fantastica. Nel 1993, con il romanzo “Nicolas Eymerich, inquisitore”, vince il Premio Urania. Il successo di questo primo romanzo ha spinto l’autore a scrivere un intero ciclo dedicato all’inquisitore spagnolo, che nella realtà è realmente esistito. Nei romanzi che compongono la serie, Valerio Evangelisti ripercorre gli eventi più misteriosi che sono accaduti in Europa durante il medioevo. Nel 1999 scrive la trilogia “Magus”, in cui racconta la vita di Nostradamus, proponendo una versione romanzata della biografia dello scrittore di profezie. Nel 2009 gli è stato diagnosticato un tumore, che è riuscito a curare completamente nell’arco di un anno grazie alla chemioterapia. Ha raccontato questo evento nel racconto “Day Hospital”, del 2011. Attivo politicamente, si è candidato alle elezioni europee del 2009 e poi, nel 2011, alle elezioni amministrative per il comune di Bologna. E’ uno degli scrittori italiani di genere fantasy più apprezzati e i suoi romanzi sono stati tradotti in diverse lingue. Valerio Evangelisti vive e lavora a Bologna, ma alcuni mesi all’anno si trasferisce a Puerto Escondido, in Messico.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio Evangelisti:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su One big union e condividi la tua opinione con altri utenti.