€ 15.44
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' occhio del male

L' occhio del male

di Stephen King

3.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Narrativa
  • Traduttore: Brera F.
  • Data di Pubblicazione: settembre 1996
  • EAN: 9788820022518
  • ISBN: 8820022516
  • Pagine: 320

Note su Stephen King

Il maestro dell'horror è nato a Portland, nel Maine, nel settembre del 1947. Il padre, ex capitano della Marina Mercantile durante la Seconda Guerra Mondiale, scompare due anni dopo la nascita di Stephen, e la famiglia King, è costretta, per il lavoro della madre, a spostarsi tra Maine, Massachusetts, Wisconsin, Indiana, Illinois e Connecticut.
Oltre all'abbandono del padre, l'infanzia di King è segnata da un altro evento tragico: a soli quattro anni, assiste alla morte dell'amico, travolto da un treno mentre i due giocano sulle rotaie. Il piccolo Stephen torna a casa sconvolto ma senza ricordare nulla.
A partire dai primi anni delle elementari inizia a leggere da solo tutto ciò che gli capita tra le mani; è di questo periodo anche il suo primo racconto. Anni dopo trova nella soffitta della zia i libri del padre, amante dei racconti di Edgar Allan Poe, H.P. Lovercraft e Richard Matheson. Nel 1962 comincia a frequentare la Lisbon Falls High School e poco dopo viene contattato per lavorare al Lisbon Enterprise, settimanale di Lisbon.
Studia letteratura presso l'Università del Maine, dove tiene una rubrica sul giornale universitario. Per pagarsi gli studi, King lavora e vende alcuni suoi racconti. Nell'estate del 1969 conosce Tabitha Jane Spruce, giovane poetessa e laureanda in storia che diventerà sua moglie due anni più tardi. Conseguita la laurea, comincia ad insegnare lettere in una scuola superiore.
Il successo, e la prima vera pubblicazione, arriva con Carrie nel 1974, che supera il milione di copie vendute. Le notti di Salem (1975) e Shining (1977) riscuotono ancora più successo, con i rispettivi tre milioni e quattro milioni di copie vendute. Nel 1970 nasce la figlia Naomi Rachel e due anni dopo il figlio Joseph Hillstrom.
Due eventi tragici colpiscono lo scrittore negli anni a seguire: lo scrittore comincia ad avere seri problemi di dipendenza da alcol e droga, da cui uscirà solo dopo un processo di disintossicazione durato più di un anno. Nell'estate del 1999, inoltre, durante una passeggiata King viene travolto da un'auto subendo pesanti traumi. Sottoposto a numerosi interventi, ci vorranno mesi prima che King si riprenda totalmente.
Nell'arco della sua carriera, Stephen King ha venduto oltre 500 milioni di copie e dai suoi libri sono state tratte oltre 40 pellicole cinematografiche.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Stephen King:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 7 recensioni)

4.0L'occhio del male, 14-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Possiamo sfuggire alla giustizia terrena, ma la punizione che ci toccherà subire sarà terribile. E' ciò che succede a Billy Halleck, protagonista del libro: dopo aver investito una vecchia e non aver scontato alcuna pena, Billy si ritrova a fare i conti con una terribile maledizione, gettatagli da un vecchio zingaro. Come annullarla?
Un libro terrificante, con un finale da brivido!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bravo King!, 19-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non mi trovo d'accordo con le opinioni precedenti: trovo questo romanzo molto molto bello. Fa parte di uno dei primi romanzi di King scritto sotto pseudonimo (Bachman), ed è stato in seguito alla pubblicazione di questo libri che è stata svelata la sua identità. Sono una cultrice di King, ed ho trovato in questo libro la vera "anima" dello scrittore: la storia è spiazzante, originale, porta il lettore su un filo di terrore per tutto il libro; il finale è degno di King, vi spiazzerà. Narra la storia di un avvocato, un po' sovrappeso, ma che dalla vita ha tutto: una buona moglie, una bella casa, una figlia, un lavoro non certo pagato poco. Tutto procede bene fino a quando, per una tragica concomitanza (vi tralascio i dettagli, ma vi conviene leggerlo per cogliere anche un filo di comicità nella tragedia) investe una vecchia zingara. Tutto per lui fila liscio, coperto dal suo amico giudice e dalla polizia; tutto viene archiviato; a chi importa se muore una vecchia zingara? Ma all'uscita dal tribunale, un vecchio zingaro tocca il protagonista sussurrando "Dimagra... " e da lì in poi egli comincerà a dimagrire, dimagrire, dimagrire... Fino alla morte? Leggetelo per scoprire come va a finire! Stra consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'occhio del male, 09-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non è di certo il miglior King! L'idea di fondo è originale, l'inizio intrigante e dinamico e prende il lettore. Poi verso la metà (il libro nn è molto lungo) si arriva ad un evento che dovrebbe essere cruciale che viene però descritto in maniera talmente inverosimile da diventare davvero deludente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'occhio del male, 09-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'incipit è molto interessante e il finale non è male, il problema è la parte centrale, a volte è un pò noioso. Mi aspettavo di più.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Passabile, 29-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non il migliore, ma lo stesso godibile. Araitmo piuttosto serrato, scandito dalla maledizione dello zingaro: l'inesorabile perdita di peso di Billy. Con un finale spiazzante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0dimagra, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è un capolavoro! Ha catturato la mia attenzione fin dalle prime pagine, ho trovato la trama originale e ben scritta. Alcune personaggi sono descritti così perfettamente che sembra di vederli anche quando esci da casa! Incredibile. Il personaggio che mi ha terrorizzata è stato quello dello zingaro
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0deludente, 23-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Originale il tema ma davvero lenta la narrazione: non riesce a catturar l'attenzione fino in fondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO