€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Gli occhi di Maria

Gli occhi di Maria

di Vittorio Messori, Rino Cammilleri

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Luglio 1796: le truppe di Napoleone invadono lo Stato pontificio saccheggiandolo e sconvolgendolo con le loro violenza. E a quel punto si verifica l'inesplicabile: oltre 100 immagini sacre - per la maggior parte della Vergine - si "animarono", muovendo gli occhi, cambiando colore e mutando espressione. Lo stesso Napoleone fu testimone di un simile fatto ad Ancona e ne rimase profondamente turbato. Ma fu a Roma che il fenomeno letteralmente esplose senza che nessuno avanzasse l'idea che si trattasse di una truffa. Vittorio Messori e Rino Cammilleri ricostruiscono questo episodio incredibile interpretandolo alla luce della fede e della ragione.

Note su Vittorio Messori

Vittorio Messori è nato a Sassuolo, in provincia di Modena, il 16 aprile del 1941. Suo padre Enzo era un poeta, che dopo aver combattuto durante la seconda guerra mondiale, ha portato la famiglia prima nel bresciano e poi a Torino, dove ha iniziato a lavorare per l’Italgas. Vittorio Messori ha frequentato il liceo classico d’Azeglio di Torino e dopo la maturità si è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino, laureandosi nel 1965. Pur appartenendo ad una famiglia anticlericale, Messori nel 1964 si convertì al cattolicesimo e tra il 1966 e il 1967frequentò i corsi dell’Istituto di Cristologia per laici della Pro Civitate Christiana, ad Assisi. Qui conobbe Rosanna Brichetti, che sposò nel 1996. Dopo gli studi, tornò a Torino einiziò a lavorare per la Società Editrice Internazionale. Parallelamente cominciò la sua collaborazione con alcuni quotidiani e si dedicò alla ricerca di informazioni per il suo primo libro, “Ipotesi su Gesù”, che vide la luce nel 1976. Nel 1970 entrò a far parte della redazione di Stampa Sera e poi fu uno dei tre giornalisti che svilupparono il settimanale culturale Tuttolibri. In seguito fu chiamato da Giuseppe Zilli, direttore di Famiglia Cristiana, per lanciare Jesus, nuovo periodico di informazione religiosa. Accanto al lavoro alla redazione di Jesus, Messori continuò a dedicarsi alla scrittura di libri. Nel 1982 pubblica “Scommessa sulla morte” e nel 1984, dopo un’intervista all’allora cardinale Joseph Ratzinger, scrive “Rapporto sulla fede”. Dal 1990 lasciò Milano e si trasferì con la moglie a Desenzano del Garda. Dalla casa di Desenzano Vittorio Messori ha continuato a scrivere e a collaborare con quotidiani e riviste.


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0L'avvenimento storico ritrovato, 26-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che analizza il fatto storico delle lacrimazioni di circa cento statue ed immagini della Madonna, situate, presso chiese ed edicole votive, a Roma, le quali avvennero durante il 1796, a seguito dell'invasione napoleonica dello Stato Pontificio. Tale avvenimento ha avuto dei riscontri fattuali, che vengono ampiamente documentati dagli autori. Così, ad esempio, le testimonianze di cattolici e non, presenti al momento delle lacrimazioni e che firmarono verbale estesi dalle stesse autorità pontificie. La stranezza è da ricondurre, in definitiva, più che all'avvenimento in sé, a certa storiografia che non si è interessata del caso, addirittura, facendolo passare sotto silenzio, e, quindi, facendo pensare alle future generazioni che non sia mai avvenuto. Anche questo avvenimento, però, deve entrare a pieno titolo a far parte della storia, intesa nella sua accezione più ampia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO