€ 6.11€ 6.50
    Risparmi: € 0.39 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Occhi blu, capelli neri

Occhi blu, capelli neri

di Marguerite Duras

2.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Edizione: 14
  • Traduttore: Guarino L.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2008
  • EAN: 9788807810640
  • ISBN: 8807810646
  • Pagine: 136

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Marguerite Duras:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.7 di 5 su 6 recensioni)

4.0Una scrittura "cinematografica", 11-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Molto particolare: lo consiglio soltanto a chi già conosce e apprezza la scrittura della Duras. Lo stile narrativo, caratterizzato da numerose pause che frammentano il filo logico della storia, presenta un continuo riavvolgersi e dipanarsi del tempo della narrazione, in un caos ordinato di sensazioni, sentimenti e sofferenze. La Duras ci racconta "un amore, il più grande e terrificante che a me sia stato concesso di scrivere", l'amore-odio-gelosia che un Lui prova per la sua Lei, per la donna che vorrebbe essere, per la donna che è in lui. La consapevolezza dell'omosessualità, in ogni sua sfumatura, è dipinta dalla scrittrice a tratti brevi e netti ma sempre efficaci. L'effetto, a volte, è un po' eccessivo, un po' letterario, un po' artefatto. Ma l'intensità della scrittura, in alcuni passaggi, è indubbia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Occhi blu, capelli neri, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Spesso mi chiedo perquale motivo continui a leggre la banale Duras. Forse cerco quell'atmosfera che a volte aleggiava nelle sue righe indocinesi. Ma sempre, sempre mi torno a dire: che vuole? Che mi sta raccontando? Qui ad esempio, la storia è di trama leggera e sparisce dopo poche righe. Due persone sfortunate si incontrano in una villa vicino al mare. Poi si ritrovano a casa di lui, per piangere piuttosto che per amarsi. L'uomo le propone di pagarla affinché lei ritorni ogni notte da lui. La donna accetta e dopo un po' lei gli racconta le sue giornate durante le quali vede un altro uomo. L'uomo ne è turbato: amore o tradimento? Rimane il rapporto tra i due. Il sesso (vero? Sognato? Inventato?). Ma se devo dire che ne sono coinvolto direi una bugia. E non ne sono il tipo. Rimane una frase, ma solo perché ricorda altri echi ed altre parole: "Lei gli dice di avvertirla se per caso un giorno lui si metterà ad amarla"
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Occhi blu, capelli neri, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Spesso mi chiedo perquale motivo continui a leggre la banale Duras. Forse cerco quell'atmosfera che a volte aleggiava nelle sue righe indocinesi. Ma sempre, sempre mi torno a dire: che vuole? Che mi sta raccontando? Qui ad esempio, la storia è di trama leggera e sparisce dopo poche righe. Due persone sfortunate si incontrano in una villa vicino al mare. Poi si ritrovano a casa di lui, per piangere piuttosto che per amarsi. L'uomo le propone di pagarla affinché lei ritorni ogni notte da lui. La donna accetta e dopo un po' lei gli racconta le sue giornate durante le quali vede un altro uomo. L'uomo ne è turbato: amore o tradimento? Rimane il rapporto tra i due. Il sesso (vero? Sognato? Inventato?). Ma se devo dire che ne sono coinvolto direi una bugia. E non ne sono il tipo. Rimane una frase, ma solo perché ricorda altri echi ed altre parole: "Lei gli dice di avvertirla se per caso un giorno lui si metterà ad amarla"
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Occhi blu, capelli neri, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Spesso mi chiedo perquale motivo continui a leggre la banale Duras. Forse cerco quell'atmosfera che a volte aleggiava nelle sue righe indocinesi. Ma sempre, sempre mi torno a dire: che vuole? Che mi sta raccontando? Qui ad esempio, la storia è di trama leggera e sparisce dopo poche righe. Due persone sfortunate si incontrano in una villa vicino al mare. Poi si ritrovano a casa di lui, per piangere piuttosto che per amarsi. L'uomo le propone di pagarla affinché lei ritorni ogni notte da lui. La donna accetta e dopo un po' lei gli racconta le sue giornate durante le quali vede un altro uomo. L'uomo ne è turbato: amore o tradimento? Rimane il rapporto tra i due. Il sesso (vero? Sognato? Inventato?). Ma se devo dire che ne sono coinvolto direi una bugia. E non ne sono il tipo. Rimane una frase, ma solo perché ricorda altri echi ed altre parole: "Lei gli dice di avvertirla se per caso un giorno lui si metterà ad amarla"
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Duras lirica, 26-05-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo molto strano, certamente atipico, lirico, difficile, oscuro. Ma pieno di passione, di delirio dei sensi, di amore. Senza una trama precisa, oscilla tra la prosa e la poesia, tuttavia riempie l'anima di magnifiche immagini. Da leggere a piccole dosi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Occhi blu capelli neri, 29-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
La trama è più che esile - un dettaglio insignificante se supportata da una narrazione autoportante - ma la scrittura è, a mio avviso, più frammentaria del dovuto: distante, fredda, talmente leggera che non la senti quando ti scivola addosso; come polvere nell'aria, non ti accorgi nemmeno di respirarla.

Ammiro gli scrittori capaci di lasciare un segno profondo e tangibile nei loro lettori, mentre in questo racconto mi sono imbattuta in personaggi e vicende appena abbozzati che restano intrappolati sulla pagina senza riuscire a raggiungermi e a prendere sottobraccio i miei pensieri.

Chi ama lo stile della Duras apprezzerà anche questo libro, personalmente mi lascia indifferente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO