€ 9.40€ 10.00
    Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
I nostri atti ci seguono

I nostri atti ci seguono

di Paul Bourget

5.0

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Uscito nel 1927, l'ultimo libro di Bourget può essere considerato il suo testamento letterario. Nella vicenda del giovane Patrick è facile riconoscere elementi della vita dello scrittore: dall'esperienza rivoluzionaria della Comune parigina alla riscoperta tardiva della fede cattolica abiurata in gioventù. Un romanzo storico, di formazione, di vasto respiro: chiama a essere protagoniste di questa storia questioni di rilevanza universale di ordine storico, scientifico, sociale, politico, morale. Il dramma interiore e la complessa costruzione psicologica dei personaggi danno vita non solo a un'intensa storia d'amore, ma anche a un epico scontro di idee. E, al centro di tutto, una tematica ricorrente nelle riflessioni di Bourget: la responsabilità umana. Perché un atto, una volta compiuto, ci segue insieme a tutte le conseguenze, note o ignote, che ha provocato: non è possibile sfuggire al proprio passato, ma si è sempre in tempo per scegliere il bene. (Introduzione di Davide Rondoni)

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano I nostri atti ci seguono acquistano anche La fine di una stagione. Memoria 1943-1945 di Roberto Vivarelli € 9.40
I nostri atti ci seguono
aggiungi
La fine di una stagione. Memoria 1943-1945
aggiungi
€ 18.80


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0L'errore, strumento di redenzione, 28-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il rapporto conseguenziale tra atto e effetti domina il libro, sottolineando che gli errori, all'interno della vita di un uomo o di una donna, sono sempre ammissibili, in quanto l'essere umano rimane sempre un essere imperfetto, ma che lo stesso, una volta presa coscienza dell'errore commesso, trovi l'onestà e la correttezza di ammetterlo e di rimuovere le nefaste conseguenze, che ne discendono dai suoi comportamenti, non cercando di trovare scorciatoie. Nel presente libro, infatti, il figlio, attraverso un'onestà cristallina e non una finta onestà, cerca di sostituirsi al padre in una ricerca di redenzione per il male arrecato indirettamente contro una persona, che era stata linciata anni prima da una folla inferocita al posto dello stesso. L'elemento teleologico che balza agli occhi è una riproposizione esaustiva nella vita di ogni giorno del rapporto prettamente cristiano tra la caduta dell'uomo e, ci si augura, la sua voglia di perdono.
Ritieni utile questa recensione? SI NO