€ 13.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Non vi lascerò orfani

Non vi lascerò orfani

di Daria Bignardi

3.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
La sopravvivenza dei figli ai genitori è vista in tutte le tradizioni come un fatto naturale. A maggior ragione quando la scomparsa del genitore non lascia un piccolo orfano ma un orfano adulto. Eppure il dolore dell'orfano adulto non è meno intenso. L'opera di Daria Bignardi scava in questo dolore, lo analizza, lo racconta. La morte della madre è, insieme, il momento della sofferenza e quello del confronto con la prima vita altrui con la quale si è venuti a contatto - e quindi con la propria stessa vita: l'infanzia dei ricordi, l'adolescenza dei contrasti, la giovinezza delle fughe, l'irreale maturità. La morte di una madre ci fa sentire parte di una storia di famiglia, di un mondo, di una genealogia, addirittura di un periodo storico. E di un racconto: il racconto di queste pagine nelle quali sarà, per chiunque, pur nell'assoluta singolarità della voce narrante, facilissimo riconoscersi.

Note su Daria Bignardi

Daria Bignardi è nata a Ferrara il 14 febbraio del 1961. Dopo aver conseguito il diploma di maturità presso il liceo classico Ludovico Ariosto di Ferrara, si sposta a Bologna dove si iscrive al corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) dell’Università di Bologna. Tuttavia la sua permanenza a Bologna dura solamente un anno in quanto decide di abbandonare gli studi a causa dell’incompatibilità con l’ambiente universitario, a suo parere caratterizzato da una trasgressione fittizia e costruita. Dal 1984 è a Milano, dove inizia a lavorare nel settore dell’editoria. Prima è alla redazione di Panorama, poi, nel 1988 passa a Chorus, mensile di Leonardo Mondadori. Nel settore televisivo ha lavorato come giornalista presso la RAI, prima a Rai3 , nel programma “Milano, Italia” e poi a Rai2, nel programma culturale “Punto e a Capo”. Nel 1995 passa a Canale 5, dove conduce “A tutto volume” e poi, nel 1996 e 1997 “Corto Circuito”. Nel 1997 nasce il figlio Ludovico, frutto del matrimonio con Nicola Manzoni, un insegnante di filosofia. Dopo il divorzio, si è risposata nel 2004 con il giornalista Luca Sofri, da cui ha avuto una bambina, Emilia. Dal 1998 al 2001 conduce “Tempi Moderni” su Italia 1. E’ stata la conduttrice della prima edizione de “Il grande fratello” (2000). Nel 2002 è direttrice del mensile “Donna”. Nel 2004 conduce “Le invasioni barbariche” su LA 7, dove tornerà nel 2010, dopo un periodo trascorso a Radio Deejay e alla RAI, dove conduce “L’era glaciale”. E’ autrice di alcuni romanzi, il primo dei quali “Non vi lascerò orfani” (2009) è autobiografico.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Daria Bignardi:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 16 recensioni)

4.0Non vi lascerò orfani, 01-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Devo essere sincera, non mi aspettavo granchè da un libro scritto dalla Bignardi, non perché lei non sappia scrivere o altro ma perché spesso chi non nasce come scrittore difficilmente lo diventa solo perché personaggio famoso. Invece devo dire che questo romanzo mi ha trasmesso qualcosa, si riesce a palpare l'esigenza che aveva la Bignardi di dare sfogo alle sue sofferenze e ho trovato il suo modo di sfogarsi molto elegante e delicato e per questo non mi sento di bocciarlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non vi lascerò orfani, 25-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro in cui Daria Bignardi mette a nudo se stessa e la storia della propria famiglia, ripercorrendo la propria infanzia, adolescenza e giovinezza.
Una storia familiare scritta in modo leggero, gradevole e scorrevole; in parecchi passaggi lo stile è commuovente e toccante e si capisce che è scritto con grande trasparenza ed emotività
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Così così, 01-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un testo appassionante e commuovente, ma forse troppo a carattere personale in alcuni tratti...
Daria Bignardi è una giornalista brillante e secondo me avrebbe potuto rendere il testo migliore di così...
La descrizione della famiglia, delle vicende e dei periodi storici comunque fa pensare al lettore che potrebbe trattarsi di quella famiglia come di qualsiasi altra
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Veramente una bella scoperta., 07-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro mi è stato regalato e devo ammettere che ero piuttosto scettica nel volerlo leggere. Mi sono chiesta: cosa avrà mai Daria Bignardi da raccontare? Ed invece... La storia parla di un passato emozionante e romantico, così coinvolgente che mi sono ritrovata all'ultima pagina senza nemmeno accorgermene. Un bel voto quattro!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Non vi lascerò orfani, 31-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un bel libro che va a scavare nel passato della famiglia Bignardi, entra nel cuore del lettore come solo una grande persona può riuscire a fare. E il modo terra terra e confidenziale di scrivere della propria vita è il modo migliore per imprimere nei ricordi di un lettore il titolo del libro, che già da sè da una sensazione di calore e dolcezza... Complimenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Non vi lascerò orfani, 23-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Consiglio questo libro perchè tenerezza e commozione sono due protagonisti che tornano spesso a descrivere i sentimenti di quest'opera, che non è tragica, non è compassionevole, è meravigliosamente autentica nella sua spudoratezza. Consigliato 5 stelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Non vi lascerò orfani, 04-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia è incentrata sulla vita della mamma dell'autrice, molto triste perchè fa molto riflettere. Un vero inno all'amore materno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Poco coinvolgente, 30-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La mia impressione è che sia un libro fin troppo pensato, non so ma forse nella ricerca della "perfezione" stilistica la Bignardi ha limitato troppo la spontaneità del racconto e si fa fatica a farsi coinvolgere ed emozionare nonostante il tema.
Ben scritto ma non mi ha convinto troppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non so.., 29-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
ho comprato il libro perchè mi è sempre piaciuta la daria, però non mi è piaciuto molto, un po' piatto come libro. Anche se il libro non è il massimo si vede che è scritto con passione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sotto le aspettative, 20-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro commuovente e ricco di spunti, anche se mi aspettavo un vero libro e non un insieme degli articola scritti dalla Bignardi. Manca completamente la consecutio tempore tra i vari episodi citati
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Scorrevole, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro consigliato a tutti, molto bello e scorrevole. Offre molti spunti di riflessione semplicemente raccontando la storia di una famiglia normale con tutte le sue emozioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Per sua madre..., 27-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto delicato e pieno d’amore, scritto bene, le letture semplici a volte sono le più belle. Il libro che Daria avrebbe voluto far leggere alla sua mamma. Bello.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Non vi lascerò orfani (16)