Non lasciarmi

Non lasciarmi

4.0

di Kazuo Ishiguro


  • Prezzo: € 12.00
  • Nostro prezzo: € 9.60
  • Risparmi: € 2.40 (20%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 67 ore e 49 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 31 maggio   Scopri come

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Maggio dei libri

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Kathy, Tommy e Ruth vivono in un collegio, Hailsham, immerso nella campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani, e crescono insieme ai compagni, accuditi da un gruppo di tutori, che si occupano della loro educazione. Fin dalla più tenera età nasce fra i tre bambini una grande amicizia. La loro vita, voluta e programmata da un'autorità superiore nascosta, sarà accompagnata dalla musica dei sentimenti, dall'intimità più calda al distacco più violento. Una delle responsabili del collegio, che i bambini chiamano semplicemente Madame, si comporta in modo strano con i piccoli. Anche gli altri tutori hanno talvolta reazioni eccessive quando i bambini pongono domande apparentemente semplici. Cosa ne sarà di loro in futuro? Che cosa significano le parole "donatore" e "assistente"? E perché i loro disegni e le loro poesie, raccolti da Madame in un luogo misterioso, sono così importanti? Non lasciarmi è prima di tutto una grande storia d'amore. È anche un romanzo politico e visionario, dove viene messa in scena un'utopia al rovescio che non vorremmo mai vedere realizzata. È uno di quei libri che agiscono sul lettore come lenti d'ingrandimento: facendogli percepire in modo intenso la fragilità e la finitezza di qualunque vita.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Non lasciarmi acquistano anche Poesie filosofiche. Testo tedesco a fronte di Friedrich Schiller € 7.65
Non lasciarmi
aggiungi
Poesie filosofiche. Testo tedesco a fronte
aggiungi
€ 17.25

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Kazuo Ishiguro:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Non lasciarmi e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 28 recensioni)

5.0Ci vuole coraggio, 03-05-2012
di V. Braido - leggi tutte le sue recensioni
Magnifica prova dell'autore giapponese naturalizzato britannico. Un libro sicuramente non per tutti che però - per chi coraggiosamente decidesse di affrontarlo dopo averne scoperto la trama - sa regalare emozioni intense e spunti di riflessione che pochi altri libri sanno far emergere. In breve, il libro è assolutamente consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Consigliato, 18-04-2012
di M. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Un libro a dir poco fantastico e profondo, toccante per la tematica che tratta. Lo scrittore infatti analizza il disagio delle persone con introspezione psicologica forte e dinamica nelle sue più cupe sfere, con un ritmo lento che conferisce al testo generalmente un tono solenne e pacato. Un romanzo imperdibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Consigliatissimo, 10-03-2012
di L. Salvador - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è angosciante, altamente sconsigliato ai deboli di cuore! Lo stile rispecchia questo sentimento, la lentezza dei periodi è lo specchio della lentezza degli avvenimenti, e altro non fa se non enfatizzare l'inquietudine che pervade l'intero romanzo. Interessante non è solamente la trama. Unica nel suo genere, ma soprattutto gli interrogativi di carattere etico che emergono dal libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un capolavoro assoluto, 09-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di R. Tonin - leggi tutte le sue recensioni
Non lasciarmi è un libro che tutti dovrebbero leggere. Per la vera lezione di stile, per chi vuol (ri) scoprire i buoni sentimenti non conditi da inutili fronzoli, per chi vuol semplicemente leggere un bellissimo libro, che si legge senza sforzo e non ha mai cali di interesse. Mi ha catturato dalla prima pagina, fino ad arrivare ad una conclusione che nessuno vorrebbe ipotizzare. Notevole anche che l'Io narrante sia una ragazza, Kathy: Ishiguro neanche per un istante fa pensare che chi scrive sia un uomo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 29-02-2012
di M. Benetti - leggi tutte le sue recensioni
Kathy, Tommy, Ruth sono compagni di scuola, vivono in collegio, nella campagna inglese dei nostri giorni. Le loro sono le giornate di tutti gli studenti, divise fra lezioni, compiti, sport, chiacchiere e ozio. E un po' di ansia per il futuro che li aspetterà una volta fuori del collegio. Ma tutto il libro è pervaso da un'atmosfera indicibilmente triste, e da un qualcosa di non detto. Che si svelerà alla fine. E sarà un duro colpo. Un libro meraviglioso, un'ipotesi inquietante su quello che potrebbe accadere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Bello e struggente, 21-02-2012
di P. Raffo - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo bello, struggente. E' una storia molto delicata d'amore e di amicizia, di solitudine e di abbandono. Fin dall'inizio si intravede un mistero che si svela a poco a poco, non si capisce subito che quello non era un collegio normale, che quei bambini fossero speciali. Inoltre mi è piaciuto il modo di scrivere dell'autore, molto scorrevole
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Fatti per donare, 15-02-2012
di P. Formusa - leggi tutte le sue recensioni
Argomento scottante, etico e difficile da elaborare. Esseri umani cresciuti per donare organi? Pazzesco, ma credibile. Tensione crescente, personaggi ben ritagliati, situazioni che del paradosso si nutrono. Dal libro un film inquietante. Trama che lascia senza fiato, interessante. Ben congegnato, fa pensare. A lungo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il futuro sarà questo?, 10-02-2012
di A. Ferraro - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che mi ha veramente preso e fatto meditare su quello che potrà essere un domani il nostro mondo. Una scrittura veramente scorrevole che ti prende dall'inizio alla fine e ti porta avanti nella narrazione in maniera esemplare. E' un libro che ti lascia dentro una rabbia profonda anche perché queste cose accadono realmente.
Lo consiglio vivamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Irreale, 19-09-2011
di M. Pilati - leggi tutte le sue recensioni
Un libro molto "agghiacciante", ed anche molto "giapponese" nonostante l'autore sia più inglese che nipponico.
Molto "straziante" e "commovente" anche, ma in alcune parti anche molto "soporifero" a mio parere, troppo "irreale" per i miei gusti... O forse semplicemente non l'ho letto nel momento giusto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Atmosfere lievi, 15-09-2011
di N. Suatti - leggi tutte le sue recensioni
Un libro dagli indimenticabili protagonisti, tenerissimi, la cui storia nella sua semplicità è molto intima, scritto con leggiadria e delicatezza. L'atmosfera surreale fa in modo che la storia prenda il via dopo qualche capitolo, ma è proprio l'atmosfera rarefatta costruita con moltissime immagini a portare avanti la lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Non lasciarmi, 02-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di C. Marini - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo libro di Ishiguro che mi è capitato di leggere, l'ho trovato molto intimo e ben scritto. Non posso rivelare niente della trama, ma sebbene sin dall'inizio si intuisca cosa capiterà ai protagonisti, il finale è comunque struggente. Lo consiglio vivamente, e anche la versione cinematografica (in lingua originale però, magari sottotitolata).
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non lasciarmi, 27-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di C. De Iverme - leggi tutte le sue recensioni
I precedenti di Ishiguro mi avevano colpito molto, questo invece non riesce a elevarsi. Lo confesso, più volte ho provato l'impulso di scagliarlo in aria ma mi sono imposta di arrivare alla fine per la curiosità di vedere dove Ishiguro sarebbe andato a parare. Non è che avessi chissà quali aspettative, ero semplicemente attratta dalla trama come accade con molti libri, ma ho trovato solo una storia assurda e incomprensibile che mi ha suscitato noia e fastidio. Quella di tre ragazzi chiusi in una sorta di collegio e destinati, una volta fuori, a donare i loro organi (senza che si capisca come, perchè e soprattutto come e se sopravviveranno!). E il bello è che, ben consapevoli della cosa, non paiono mostrare alcuna reazione, non se ne chiedono il motivo e non reagiscono se non per rievocare, a posteriori, alcuni ricordi del collegio stesso che li ha ospitati (sin dalla nascita?). Frequentemente parlano di sesso, anche qui senza un briciolo di sentimentalismo, piacere, spessore. Ecco la parola giusta: questo è un libro senza spessore. Si parla di temi importanti come se si parlasse di quale gusto del succo di frutta scegliere al bar, non c'è approfondimento, non c'è sorpresa, non c'è reazione, non c'è sale. Se dovessi rappresentare i personaggi in modelli di carta, ahimè, sarebbero sicuramente statuine appiattite contro il grigio muro di fondo. Salvo solo la scrittura di Ishiguro, per fortuna liscia e non pesante, e rare immagini, come quella della protagonista Kathy che si stringe la bambola al petto mentre ascolta e canticchia la canzone che contiene il verso "Non lasciarmi"... Forse è l'unico momento comunicativo del romanzo. Peccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Non lasciarmi (28)

product