€ 5.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Non chiedere perché

Non chiedere perché

di Franco Di Mare

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Rizzoli narrativa
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2011
  • EAN: 9788817044622
  • ISBN: 8817044628
  • Pagine: 303
  • Formato: rilegato
Serve un pizzico di follia per inseguire, nella vita, quello che a tutti appare un sogno irragionevole. Questa storia si sviluppa a Sarajevo, in piena guerra fratricida della ex Jugoslavia, nell'estate del 1992, quando i cecchini sono appostati dietro ogni persiana, le granate dilaniano interi quartieri, persino arrampicarsi su un albero può essere letale: c'è chi muore perché non ha saputo resistere alla tentazione delle ciliegie. Con la ferita di un matrimonio fallito ancora aperta, Marco De Luca è l'unico fra i suoi colleghi giornalisti ad aver accettato l'incarico di inviato per la televisione italiana in questo inferno. Raccontare la complessità dei Balcani in novanta secondi al Tg è impossibile, perciò non resta che denunciare l'inaudita barbarie. Come quella del bombardamento sull'orfanotrofio, dove Marco si precipita a realizzare un servizio. Ma questa volta il filmato, paradossalmente, non ha nulla di drammatico. Come è possibile? In quella camerata piena di culle, Marco è rimasto colpito da un particolare che nessuno ha notato: c'è un'unica bimba bruna, mentre tutti gli altri sono biondi. E proprio quella bimba bruna lo spinge a inseguire, con un pizzico di follia, quello che a tutti appare un sogno irragionevole. Questa storia, ispirata a vicende realmente accadute, ruota attorno a un formidabile atto d'amore che, a dispetto delle bombe e della burocrazia, si è potuto compiere grazie all'aiuto provvidenziale di due donne e alla determinazione incrollabile di un uomo.

Note su Franco Di Mare

Franco Di Mare è nato a Napoli il 28 luglio del 1955. Dal 1983 è giornalista professionista. Nel 1991 inizia a lavorare per il TG2 della Rai, dove segue la cronaca, La Guerra dei Balcani e, in qualità di inviato, l’Afirca e l’America Centrale. A partire dal 2002 è al TG1, dove ha seguito quasi la totalità dei conflitti degli ultimi anni: Bosnia, Kosovo, Somalia, Mozambico, Algeria, Albania, Etiopia, Eritrea, Ruanda, prima e seconda guerra del Golfo, Afghanistan, Timor Est, Medio Oriente e America Latina. Dal 2003 è conduttore televisivo, sempre per Rai1. Ha esordito come scrittore nel 2009, con la pubblicazione de “Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra. A questo primo romanzo seguono: “Non chiedere perché” (2011), “Casimiro Roléx” (2012) e “Il paradiso dei diavoli” (2012). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e dal 2011 è membro del consiglio direttivo dell’Unicef.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Franco Di Mare:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

5.0Una storia fantastica, 18-04-2012, ritenuta utile da 9 utenti su 9
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho comprato questo libro dopo aver visto in televisione come franco di mare l'autore del libro, raccontava di questa storia che lui stesso ha vissuto e il modo i cui l'ha fatto. Quello che i suoi occhi mi hanno trasmesso quando raccontava la storia di sua figlia, questa bambina nata per essere amata al primo sguardo da una persona mai vista prima mi ha suscitato una curiosità tale da comprare il libro. Il libro è molto bello come racconta questa storia ma allo stesso tempo è molto toccante quando ripercuote i momenti drammatici della guerra a Sarajevo. LO consiglio a tutti e vedrete che lascerà un qualcosa di bello in tutti voi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Splendido!, 20-01-2012, ritenuta utile da 6 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo, commovente e duro nello stesso tempo.
Questo libro mi è stato consigliato da due amiche, un po' diffidente l'ho preso in prestito dalla biblioteca comunale, poi l'ho trovato talmente bello che ho deciso di acquistarne una copia da conservare. L'argomento è terribile: l'atroce e assurdo conflitto del 1992 nell'ex Jugoslavia, ma questo libro merita di essere letto non solo per l'atto di amore che pervade tutto il romanzo dall'inizio alla fine, ma anche come omaggio e ricordo di quelle povere persone che sono cadute vittime di un conflitto così barbaro, crudele e ignorato a pochi chilometri dalle nostre comode case.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'amore a prima vista esiste davvero., 17-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo aver visto la promozione del libro su vari programmi televisivi devo ammettere di esser stata presa dalla curiosità di leggerlo.
Bello, scorrevole, mai pesante o noioso e soprattutto capace di far sognare e sperare che si possa cambiare la propria esistenza grazie ad un incontro inaspettato.
Franco di Mare ha saputo mixare in modo semplice la narrazione del clima che si respirava in Jugoslavia durante la guerra con le sue emozioni più profonde.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere!, 19-08-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Sono stata attrata non tanto dalla storia o dall'autore, ma dal desiderio di entrare in punta di piedi nella Jugoslavia degli anni '90. Avevo bisogno di ritornare all'assedio di Sarajevo, per "sentire" il male e non dimenticare. Ecco. Con questo libro ci sono riuscita. Non è impegnativo, ma permette di non dimenticare cosa è successo al di là dell'Adriatico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO