Nina Simone. Una vita

Nina Simone. Una vita

1.0

di David Brun-Lambert


  • Prezzo: € 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

II suo vero nome era Eunice Waymon, ma nell'America segregazionista degli anni trenta per affermarsi dovette ribattezzarsi Nina (come bambina in spagnolo) Simone (come l'ammirata Simone Signoret). Avrebbe voluto entrare al conservatorio e diventare la prima concertista di musica classica nera, ma proprio il colore della sua pelle glielo impedì. Divenne quindi cantante jazz per caso. Ma, pianista prodigiosa e voce potente qual era, conobbe un successo folgorante, grazie anche alle grandi capacità sceniche. Nella sua ben documentata biografia di Nina Simone, David Brun-Lambert si sofferma tanto sulla figura pubblica della straordinaria musicista e dell'impegnata militante politica, quanto su quella privata della donna vulnerabile, che andò incontro a delusioni e sconfitte, e conobbe la solitudine, soprattutto negli ultimi anni di vita. Attingendo tra l'altro all'autobiografia di Nina Simone e alle testimonianze di figure a lei vicine (manager, musicisti, amici intimi, avvocati, oltre ad artisti come Charles Aznavour o Toni Morrison), ma anche alle parole di persone meno celebri che l'hanno conosciuta e hanno lavorato con lei, l'autore offre un ritratto a tutto tondo del suo personaggio, al di là dei cliché. La componente artistica e musicale riveste una grande importanza nel libro, ma non mancano anche notazioni sulla militanza politica, a fianco del Movimento per i diritti civili dei neri a partire dagli anni cinquanta e sessanta.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  1.0 (1 di 5 su 1 recensione)

1.0Nina Simone. Una vita, 22-07-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Prolisso, pessimo, non riesce proprio a cogliere la vita della simone. Quella che è stata una delle migliori musiciste del novecento avrebbe meritato una biografia migliore. Certo, il personaggio si presta all'anetoddica ed è facile scadere nel pettegolezzo soffermandosi sugli eventi bizzarri ma quello che si trova in queste pagine è davvero troppo. Storia romanzata ricca di dialoghi assurdi e di particolari piccanti. Nella mente dell'autore questo avrebbe dovuto essere un tributo... Pura spazzatura. Tutto è parziale, dalle considerazioni sull'america degli anni sessanta, alla natura dei problemi della protagonista, alla lista delle migliori composizioni. Ho un sogno: Nina Simone, al meglio del suo furore, si presenta a casa dell'autore e dopo avergli distrutto la casa lo impicca per le palle servendosi di uno dei monili africani che lui ama tanto descrivere nel suo scritto... Ma Nina Simone è morta e il mio resterà solo un sogno... Comunque è veramente triste che questa sia l'unica biografia rintracciabile in lingua italiana.
Ritieni utile questa recensione? SI NO