€ 13.16€ 14.00
    Risparmi: € 0.84 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
New thing

New thing

di Wu Ming 1

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Brooklyn, primavera 1967. Dopo le morti violente di alcuni musicisti dell'avanguardia jazz, la vox populi afroamericana diffonde la leggenda (o la storia vera?) dell'assassino noto con il nomignolo di "Figlio di Whiteman". Esiste davvero? E se si, è un agente dell'FBI o di qualche altro settore dell'establishment? Quasi quarant'anni dopo, una pletora di personaggi, intervistati non si sa bene da chi, racconta tra mille divagazioni la storia del "Figlio di Whiteman", di una giovane cronista scomparsa nel nulla, del Black Power, nonché del nuovo jazz di Ayler, Shepp e del loro nume tutelare, John Coltrane. Roberto Bui (Wu Ming 1) fa parte fin dall'inizio del collettivo Luther Blisset e poi di Wu Ming. Questo è il suo primo romanzo "solista".

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano New thing acquistano anche Paura, reverenza, terrore di Carlo Ginzburg € 30.00
New thing
aggiungi
Paura, reverenza, terrore
aggiungi
€ 43.16

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Wu Ming 1:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su New thing e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0New thing, 09-04-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore, in una recente intervista, parlava con tanta passione di questo volume che mi ha convinto ad acquistarlo. La vicenda gira, difatti, attorno ai misteriosi omicidi di una serie di jazzisti neri ad opera di un fantomatico serial killer, soprannominato dalla comunità nera "Il figlio di Whiteman". Musicisti che aderiscono a quella forma di jazz, chiamata appunto "New Thing", che si muove nei territori dell'underground più radicale e che trova motivo massimo di esistenza nelle lotte per i diritti civili dell'epoca, nelle quali un ruolo di spicco avevano le "Black Panthers".
Ritieni utile questa recensione? SI NO