€ 13.63€ 14.50
    Risparmi: € 0.87 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
New italian epic. Letteratura, sguardo obliquo, ritorno al futuro

New italian epic. Letteratura, sguardo obliquo, ritorno al futuro

di Ming Wu

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2009
  • EAN: 9788806196783
  • ISBN: 8806196782
  • Pagine: XIII-208
  • Formato: brossura
Questo libro racconta come e perché, negli ultimi anni, molti romanzi italiani si siano attratti e incontrati fino a formare una vasta nebulosa, un "campo elettrostatico" letterario. È la nebulosa della "nuova epica italiana-, come ha proposto di battezzarla Wu Ming dopo il primo avvistamento, nella primavera del 2008. Come un corpo celeste, attendeva solo di essere "scoperta" e descritta. Non è un movimento di autori, ma un dialogo tra libri. Opere diverse, ma costruite su un comune sentire, una rinnovata fiducia nella parola e nel raccontare, un'etica della narrazione che porta a unire attitudine pop e ricerca di storie complesse, sguardi obliqui sulla realtà e visioni di mondi alternativi, sovversione della lingua ed esperimenti "transmediali". Ad aprire questa raccolta è l'ormai noto "memorandum" sul New Italian Epic, in una versione riveduta e ampliata. A seguire, due lunghi interventi esplorano la dimensione sociale e politica di questo nuovo approccio al mestiere di raccontare. Mestiere descritto come pratica di resistenza, perché "l'unica alternativa per non subire una storia è raccontare mille storie alternative".

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Ming Wu:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0New Italian Epic, 06-11-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Più che un manifesto è uno studio sulle tendenze delle letteratura italiana degli ultimi dieci anni e una presa di coscienza sulla missione che può (deve?) avere uno scrittore oggi in Italia. I Wu Ming colpiscono ancora con un testo lucido, che dimostra per l'ennesima volta la loro capacità di saper cogliere i movimenti sotterranei della nazione in cui viviamo. Non è semplicemente un saggio, ma quasi un trattato filosofico che ad ogni passo suscita riflessioni non solo sulla scrittura ma anche più in generale sulla situazione in cui oggi ci troviamo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO