Neuroetica. Le basi neurologiche del senso morale

Neuroetica. Le basi neurologiche del senso morale

di Neil Levy


  • Prezzo: € 18.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Cosa implica per le teorie etiche il fatto che prima di dare un giudizio morale, o di decidere di mettere in atto un'azione che ha un'implicazione morale, si attivano determinate aree del nostro cervello? Cosa vuol dire commettere un'azione volontaria e quali sono le condizioni in cui un individuo è responsabile delle sue azioni? Prendiamo il caso di Ken Parks. Quest'uomo ha guidato per ventitré chilometri, ha raggiunto la casa dei suoceri e li ha accoltellati entrambi. Accusato dell'omicidio della suocera e del tentato omicidio del suocero, non ha negato le accuse ma ha sostenuto che era in uno stato di sonnambulismo quando ha commesso il fatto. Alla luce dei dati medici presentati, Parks è stato prosciolto dalla Corte Suprema in quanto non responsabile delle proprie azioni in quel determinato momento. Ma il funzionamento del nostro cervello può realmente dirci quale grado di responsabilità abbiamo nell'agire in maniera illecita? Neil Levy analizza questa e altre problematiche che rientrano nel campo della neuroetica. Mettendo in luce le implicazioni degli studi empirici sulle basi neurologiche del senso morale e dell'utilizzo delle neurotecnologie sulle teorie etiche esistenti ci conduce nell'esplorazione di noi stessi e della nostra mente.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Neuroetica. Le basi neurologiche del senso morale acquistano anche Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita di Piero Angela € 16.15
Neuroetica. Le basi neurologiche del senso morale
aggiungi
Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita
aggiungi
€ 34.15


Dettagli del libro



4.0Neuroetica, 15-11-2010
di A. El karimi - leggi tutte le sue recensioni

La neuroetica è una semidisciplina, a metà tra neuroscienza e filosofia: ciò che più interessa Levy è contribuire al dibattito sul libero arbitrio, definendo i confini tra ciò che nel nostro comportamento dipende da una risposta automatica o inconscia e ciò che può essere frutto di una deliberazione. Egli dà molta importanza al concetto di 'mente estesa', cioè non limitata a quello che abbiamo dentro il cranio ma comprendente i sistemi di valori o le esperienze vissute su cui basiamo le nostre intuizioni morali. Ovviamente anch'egli non è in grado di dire se davvero esista e in cosa consista il cosiddetto libero arbitrio, visto che anche le intuizioni possono essere nient'altro che il frutto della nostra evoluzione.




product