€ 9.31€ 9.90
    Risparmi: € 0.59 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Nero a Manhattan

Nero a Manhattan

di Jeffery Deaver

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Togliere di mezzo Robert Kelly, un anziano e solitario signore il cui unico passatempo consiste nel guardare e riguardare lo stesso vecchio film giallo, si direbbe un gioco da ragazzi per una coppia di veri professionisti come Haarte e Zane. Peccato che anche i lavoretti più facili a volte possano riservare imprevisti. In questo caso l'imprevisto si chiama Rune, ha vent'anni, è bella ed eccentrica, cambia lavoro con la stessa disinvoltura con cui cambia colore di capelli. E, soprattutto, è troppo curiosa e ostinata per tenersi lontano dai guai. È lei che, nella scalcinata videoteca del Greenwich Village in cui lavora, ha dato a noleggio a Kelly il solito film, "Nero a Manhattan", che il vecchio stava guardando nel momento in cui, nel suo appartamento, è stato freddato con tre colpi di pistola. Ed è sempre lei - che con il vecchio ha stretto un'improbabile quanto sincera amicizia - a nutrire il sospetto che nei fotogrammi in bianco e nero di quella vecchia pellicola possa celarsi la chiave per svelare il mistero della sua morte. Rune si getta così in una pericolosa indagine privata, che, tra equivoci e scambi di persona, porterà alla luce la verità che si cela dietro un omicidio apparentemente inspiegabile. Con "Nero a Manhattan" Jeffery Deaver costruisce un intreccio intenso e d'atmosfera come un noir degli anni Quaranta che avviene svelando il volto di una New York insolita e affascinante.

Note su Jeffery Deaver

Jeffery Deaver è nato il 6 maggio 1950 a Glen Ellyn, nei pressi di Chicago. Figlio di un copywriter pubblicitario e di una casalinga, fin da bambino manifesta un forte interesse per la scrittura. Dopo gli studi primari si iscrive all'Università del Missouri, dove frequenta un corso di giornalismo. Trasferitosi a New York, si laurea in legge all'Università Fordham. Per otto anni lavora come avvocato per una grande azienda di Wall Street, continuando nel tempo libero a coltivare la sua passione per la scrittura. Nel 1990 decide di abbandonare la carriera da avvocato e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il successo internazionale arriva nel 1997, con "Il collezionista di ossa", grazie al quale vince il Premio Nero Wolfe. Oggi è considerato tra i più grandi scrittori di romanzi thriller, vincendo per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers'Association's Ian Fleming Steel Dagger Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo "I corpi lasciati indietro" (2009) e "James Bond 007 - Carta Bianca" (2011), romanzo con cui raccoglie il testimone che porta la firma di Ian Fleming e che gli è stato consegnato da Sebastian Faulks. Vive e lavora tra la California e Washington.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Nero a Manhattan acquistano anche Requiem per una pornostar di Jeffery Deaver € 9.00
Nero a Manhattan
aggiungi
Requiem per una pornostar
aggiungi
€ 18.31

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Nero a Manhattan e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 7 recensioni)

3.0Deaver ci ha abituati meglio, 31-10-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo definirei senza senza infamia e senza lode. Il nuovo personaggio di Deaver, una ragazza di nome Rune, risulta simpatica, pasticciona, intelligente, sconsiderata, ben diversa dai seri personaggi "storici" a cui l'autore ci ha abituato. La storia si incentra sul noleggio di un film, che dà il titolo al libro, effettuato da un anziano signore che viene trovato morto proprio mentre lo guardava. La trama però non sembra decollare e pare vada avanti più per inerzia che per altro. Il finale, nonostante qualche colpo di scena, risulta abbastanza prevedibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Anomalo, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Con Nero a Manhattan Jeffery Deaver introduce un nuovo personaggio: Rune, una detective dilettante che investiga su di un caso di omicidio. La vittima è un anziano, un uomo con cui la protagonista aveva stretto amicizia, che viene freddato nel suo appartamento. L'improbabile investigatrice riesce ad intuire dove cercare il movente. Un giallo anomalo, ma interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Nero a Manhattan, 20-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Jeffery Deaver è uno dei più noti scrittori di trhiller degli ultimi anni. Molteplici sono i suoi libri, che hanno scalato le classifiche dei libri più venduti. Nero a Manhattan è il libro in cui inserisce il personaggio di Rune, improbabile detective, ma quantomai efficace. Un libro pieno di atmosfera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Roccambolesco, 24-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo triller caratterizzato da un'ambientazione un po' retrò. La caratteristica saliente di questo Nero a Manhattan è l'eccentricità della protagonista. Rune è un personaggio insolito: incerto ma sagace, capace di deduzioni basate su fatti quasi incosistenti. Un personaggio al limite del roccambolesco, ma proprio per questo gradevolissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Affascinante e spettacolare....., 28-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'opera scritta con semplicità e una buona scorrevolezza, non dà mai la sensazione di essere un racconto lento, fuori dal tempo e irreale. Jeffery Deaver colpisce sempre e comunque. In quest'opera riesce a riassumere tutto il suo sapere e tutta la sua bravura nel catturare il lettore e condurlo fino alla fine facendogli tenere il fiato sospeso. Nero a Manhattan è un thriller da non farsi sfuggire, affascinante e malizioso. Colpisce pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo. La protagonista è un mix di insicurezza e forza, di caparbietà e sogno, rispecchia molto l'indole di noi giovani. La storia si snoda tra passato e presente, dando sempre tutte le spiegazioni del caso. Beh cos'altro dire! Leggetelo: non ve ne pentirete!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il nero che non conquista, 05-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che promette bene ma che si rivela un po' deludente, la protagonista è interessante così come la vicenda ma la narrazione è lenta, un po' soporifera. Solo per appassionati di Deaver.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0avvincente..., 15-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Grande opera di Deaver, descrive la storia di un pensionato apparentemente innoquo che ha l'abitudine di affittare tutti i giorni lo stesso film, un poliziesco e che per questo verrà freddato con tre colpi di pistola. Risolvere il caso sembrerà impossibile in quanto è difficile capire che dietro quella strana abitudine del pensionato si nascondono molti misteri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO